Perini Navi presenta il nuovo progetto 47m a vela

L’ultimo progetto presentato da Perini Navi si chiama S/Y C 2.331, lo scafo di 47 metri a vela, con il piano velico di 2.135 metri quadrati. Interamente realizzato in alluminio (il dislocamento a pieno carico raggiunge le 310 tonnellate) e mostra, come da tradizione del cantiere, linee estremamente eleganti contraddistinte da un accentuato cavallino. Sia il design che il progetto delle strutture che del piano velico sono opera dell’ufficio interno del cantiere viareggino.

Tanti i contenuti tecnologici, che nascono all’esperienza di Perini nel settore delle big boats a vela: si parte dal sistema di timoneria fly-by-wire, con timoni gemelli, un brevetto che garantisce una manovrabilità prima inimmaginabile su questa dimensione di scafo, ci sono poi un futuristico sistema di movimentazione della chiglia per ridurre il pescaggio a “solo” 3,9 metri e una costruzione super sofistica per contenere al massimo i pesi, pur garantendo sempre il massimo comfort di bordo immaginabile.

La navigazione a motore è garantita da due motori Caterpillar da 310 kW cascuno, e la riserva di carburante da 20.000 litri garantisce un’autonomia a regime di crociera di circa 3.500 miglia.

Sono più di 200 i metri quadrati di spazi interni abitabile sull’unico livello del ponte principale che si affaccia su altri 142 metri quadrati all’esterno. A prua “si nasconde” il grande tender principale, ma c’è anche spazio per una grabde zona living living all’aperto, che va ad aggiungersi al flybridge e allo sconfinato beach club di poppa.

La disposizione degli interni è ovviamente personalizzabile sulla base delle esigenze dei proprietari, ma di base sono previste tre cabine ospiti più la suite armatoriale, a tutto baglio e con una zona office dedicata. Per l’equipaggio, otto persone, ci sono infine altre quattro cabine.

Fonte: Tuttobarche