A Miami in arrivo Brickell Flatiron, 64 piani Made in Italy

Sessantaquattro piani di grattacielo nella zona di Brickell totalmente made in Italy, con una prospettiva di vendita a partire dai 7.500 dollari al metro quadrato.

Cmc Group, società di sviluppo immobiliare fondata da Ugo Colombo, ha presentato ieri in Italia il Brickell Flatiron, una torre di 64 piani che verrà completata nel 2018.
L’edificio, a uso residenziale, era stato in realtà già presentato in Florida nel marzo scorso e sorge in un’area definita il “distretto economico-finanziario” di Miami, per la precisione al 1001 South Miami Avenue. Secondo la società sviluppatrice, l’edificio diventerà l’icona italiana del quartiere di Brickell, con una nota residenziale in un’area ad alta densità di istituti finanziari.
Insomma, per fare un paragone un po’ grossolano, alla stregua dei building adibiti ad appartamenti di lusso che sono stati sviluppati negli anni del boom nel quartiere finanziario di Manhattan.
Il grattacielo punta verso il lusso e l’utilizzo del made in Italy, così come piace al fondatore del gruppo Ugo Colombo e, quindi, un po’ lontano dalle filosofie a chilometro zero che puntano all’utilizzo di materiali e manufatti locali per minimizzare gli impatti sull’ambiente: ma a Miami, si sa, queste tematiche non hanno grande presa.
Così il Brickell Flatiron avrà un ingresso tappezzato di marmi italiani “per dare un senso di apertura, con doppi volumi ed elementi in vetro e cristallo – ha precisato Massimo Iosa Ghini, che lavora al progetto insieme a Colombo – e nelle aree corridoi e lobby degli ascensori lo stile è ricco e non minimale”.
“Tutte le unità saranno arredate secondo un progetto su misura e con arredi e finiture italiani di altissima qualità. Le diverse aree delle abitazioni sono studiate per offrire ai residenti confort, bellezza, lusso e unicità. Le cucine sono completamente accessoriate Snaidero, con piano in acciaio e ripiani in pietra, piano cottura e forno in acciaio inox elettrici, mentre i bagni avranno un doppio lavandino con rubinetti cromati Zucchetti, tutto importato dall’Italia. L’illuminazione è a incasso, i pavimenti in gres porcellanato italiano. Ogni abitazione è dotata di ampi balconi ellittici con vista panoramica e di numerosi sistemi tecnologici di ultima generazione”: questa la descrizione dell’ambizioso Flatiron di Miami.
Accanto a Ugo Colombo, in questo progetto sono coinvolti l’architetto Massimo Iosa Ghini, fondatore di Iosa Ghini Associati, e l’architetto Luis Revuelta.

Fonte: ICE Miami