Agricoltura, un patto per la semplificazione del settore

èItalia 112 – Unioncamere

Porte aperte alla semplificazione nel settore agricolo, grazie all’accesso diretto ai dati ufficiali delle 800mila aziende del settore iscritte al Registro delle Imprese. A metterlo nero su bianco è stata una recente convenzione siglata tra Unioncamere e InfoCamere, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Agea che permetterà di tagliare i tempi delle procedure di erogazione dei contributi comunitari destinati all’agricoltura, ma non solo. Perché in virtù di questa alleanza si renderà più efficiente il lavoro degli organismi che svolgono le verifiche e combattono situazioni di concorrenza sleale rendendo di fatto il settore più competitivo. Una partnerhsip che in futuro potrebbe dare spazio a forme più ampie di collaborazione interistituzionale – previste peraltro dal Codice dell’amministrazione digitale – consentendo ulteriori scambi di dati tra gli attori coinvolti che potrebbero portare ad aumentare la circolazione delle informazioni e l’interoperabilità dei sistemi, arricchendo i dati del Registro delle imprese già oggi consultato anche a livello internazionale. Intanto migliorano gli indici di fiducia  degli operatori del settore. Secondo l’ultimo rapporto “AgrOsserva”, l’Osservatorio Ismea-Unioncamere sulla congiuntura dell’agroalimentare italiano, nel terzo trimestre dell’anno a influire positivamente sul sentiment delle aziende è la buona tenuta dell’export e la lieve ripresa della domanda nazionale.

 

Giuseppe Tripoli, nuovo Segretario Generale di Unioncamere
Lasciato l’incarico di Direttore generale per le politiche di internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico, Giuseppe Tripoli è il nuovo segretario generale di Unioncamere.
A deciderlo sono stati all’unanimità, i Presidenti delle Camere di commercio italiane. Il neo segretario succede a Claudio Gagliardi.


 

Agriculture pact to simplify the sector

The agricultural sector has laid the way for simplification by opening up access to official data on the 800,000 companies in the sector enrolled on the Trade Register. The agreement was signed recently by Unioncamere and InfoCamere, the Ministry of Agriculture, Food and Forestry and AGEA, and will allow for community funding to agriculture and other areas to be accessed much faster. The alliance will make it easier for the competent bodies to run checks and combat unfair competition, effectively making the sector more competitive. The partnership could pave the way for wider-ranging forms of inter-institutional collaboration, as specified in the Digital Administration Code, allowing the figures involved to set up further data exchanges that could increase the circulation of information and interoperability of the systems, extending the data available on the Trade Register that is already consulted on an international level. Meanwhile, the confidence index is rising among operators in the sector. According to the latest “AgrOsserva” report, the ISMEA-Unioncamere Observatory on the economic situation of the Italian agri-food sector, strong export sales and a slight recovery in domestic demand boosted business confidence.

 

Giuseppe Tripoli appointed new General Secretary of Unioncamere
After resigning from his position as Director General of internationalisation policy at the Ministry of Economic Development, Giuseppe Tripoli has been appointed new General Secretary of Unioncamere. The appointment was unanimously decided by the Presidents of the Italian Chambers of Commerce.
The new secretary will be taking over from Claudio Gagliardi.