Al via gli Innovation Days USA

Durante l’”Advanced Manufacturing Conference”, svoltasi ieri a Milano, è stato presentato il progetto Innovation Days un programma di eventi che toccheranno importanti aree industriali degli Stati Uniti fra giugno 2018 e gennaio 2019.

Gli Stati Uniti investono in tecnologia con iniziative strategiche volte a riportare il paese in una posizione di leadership nel comparto manifatturiero: l’investimento in nuovi macchinari industriali nella filiera metalmeccanica statunitense supererà nel 2018 il valore di 7,5 miliardi di dollari, in crescita del 4,6% rispetto all’anno precedente. A trainare la domanda saranno soprattutto le regioni centro-settentrionali, con una forte crescita dei macchinari a controllo numerico.

L’Italia mantiene in questo settore una quota di mercato pressoché costante, al terzo posto dopo Giappone e Germania, con una media annua del 7,7%.

Le principali filiere utilizzatrici di macchinari italiani si identificano nell’automotive, nell’aerospazio, nella produzione e distribuzione di energia e nelle life sciences, oltre che nella produzione stessa di macchine industriali. Tutti settori particolarmente interessati allo sviluppo di tecnologie innovative: ad esempio la manifattura additiva è un mercato che si stima possa crescere a livello globale dai 753 milioni di dollari del 2015 ai 4,7 miliardi previsti nel 2022 e in esso, i quattro settori citati, rappresenteranno il 75% della domanda, con gli Stati Uniti destinati ad accogliere una parte consistente degli investimenti del settore.

Si aprono quindi nuove opportunità per le imprese italiane, fornitrici di macchinari e attrezzature ad alto contenuto d’innovazione, e l’Agenzia ICE intende moltiplicarle sostenendo l’offerta italiana e favorendo l’incontro fra gli attori del processo. Margini di miglioramento della quota di mercato italiana si registrano in particolare nel comparto della componentistica auto (quota italiana di poco inferiore all’1% nel 2016, secondo fornitore europeo dopo la Germania) ed in quello dell’aerospazio e della difesa (quota italiana di poco superiore al 3% nel 2016, quarto fornitore europeo dopo Francia, Germania e Regno Unito).

L’”Advanced Manufacturing Conference”, organizzata dall’Agenzia ICE sotto l’egida del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con le associazioni imprenditoriali dei settori interessati e con i Politecnici di Milano e di Torino, vede la presenza tra gli altri del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, del Console Generale degli Stati Uniti a Milano, Elizabeth Lee Martinez, del Presidente e del Direttore Generale dell’Agenzia ICE, Michele Scannavini e Piergiorgio Borgogelli.

Il programma prevede, dopo gli interventi istituzionali, una tavola rotonda sulla funzione delle università nell’implementazione delle politiche di promozione della manifattura avanzata, con la partecipazione dal lato statunitense del Massachusetts Institute of Technology, del National Institute of Standards and Technology e della National Science Foundation, un focus sulla tecnologia italiana negli Stati Uniti e una sessione dedicata alla presentazione di progetti di innovazione da parte di Università statunitensi e al confronto con le imprese italiane.

Il calendario degli Innovation Days invece, che avranno inizio a giugno 2018, si articola su cinque momenti settoriali e un evento istituzionale, ciascuno dei quali prevede visite in loco e sessioni di incontri bilaterali e di gruppo. In questo formato, l’iniziativa darà seguito alla partnership avviata nel 2015 con il Massachusetts Institute of Technology di Boston, con l’obiettivo di individuare e diffondere prassi e strategie utili a rafforzare la competitività dell’offerta italiana di tecnologia industriale e di macchinari di nuova generazione sul mercato degli Stati Uniti.

Gli incontri avverranno a Detroit, Las Vegas, San Francisco, Houston e Washington; in ognuno di essi sarà approfondito un settore specifico fra quelli sopra elencati, dedicando inoltre attenzione alla promozione delle startup e degli investimenti bilaterali.

Per informazioni:
Ufficio di supporto per la comunicazione, le relazioni esterne e istituzionali
Tel.: 06 59926991 – Fax: 06 89280366 – E-mail: stampa@ice.it