“Breakfast Made in Italy”: a Rimini il CNA promuove la prima colazione all’italiana

Si è aperta ieri presso il quartiere fieristico di Rimini l’edizione 2019 di “SIA Hospitality Design”, la fiera dedicata esclusivamente all’hospitality, dove Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa (CNA) ha rinnovato la sua partecipazione con “Breakfast Made in Italy”, un progetto supportato da ICE Agenzia che si basa sulla promozione dello stile di vita italiano per la filiera della prima colazione all’italiana.
“Quella che noi portiamo a Rimini – ha dichiarato Antonio Franceschini, Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale CNA – e porteremo successivamente in diverse piazze internazionali è una rappresentazione ampia della prima colazione. Con il format ormai collaudato di “Breakfast Made in Italy” promuoviamo sì i prodotti alimentari della prima colazione all’italiana ma anche una maniera di interpretare la sala per la prima colazione promuovendo arredi, macchinari e complementi che al meglio possano rappresentare il nostro stile di vita”.
Sono 36 i brand che partecipano a questa edizione del progetto di CNA che offriranno ai visitatori anche momenti di informazione e formazione per preparare al meglio l’accoglienza nelle sale da prima colazione. In quest’ottica CNA ha infatti inserito nel progetto incontri per gli operatori professionali con una figura specifica denominata “breakfast trainer” proprio per creare le condizioni affinché negli hotel di tutto il mondo si possa godere di una atmosfera made in Italy fin dall’inizio della giornata.