Cyber security, sottoscritto il protocollo tra Assolombarda e la Polizia Postale

“Il rischio cyber rappresenta una seria minaccia per le imprese – ha dichiarato Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza –. Un fenomeno in aumento che nell’ultimo anno, in Italia, ha visto crescere gli investimenti in cyber security del 6,1%, rispetto al 2015, per un totale di 1.200 milioni di euro. Tra i settori maggiormente presi di mira la sanità (+102%), la grande distribuzione organizzata (+70%) e il banking-finance (+64%)”.

Queste le parole di Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, a margine della firma del protocollo di collaborazione per la prevenzione degli attacchi informatici e delle frodi online sottoscritto da Assolombarda e dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Lombardia presso la Questura di Milano.

L’accordo intende diffondere una maggiore cultura della sicurezza informatica a favore delle 6mila aziende associate ad Assolombarda, aumentando tra gli imprenditori la consapevolezza del rischio cyber; migliorare la protezione delle infrastrutture informatiche attraverso standard condivisi e investire nella formazione del personale competente.

In tale contesto, Assolombarda gioca un ruolo fondamentale per procedere alla capillare diffusione sul territorio lombardo di best practices per sensibilizzare le imprese sui rischi del cybercrime, con ricadute positive anche sulla sicurezza delle operazioni commerciali dei cittadini.

“Il protocollo siglato oggi con la Polizia Postale rappresenta un esempio concreto di collaborazione tra pubblico e privato per gestire il rischio di attacchi informatici – ha proseguito Verna –. Un impegno che in Assolombarda stiamo già portando avanti. Infatti lo scorso anno, nell’ambito dei servizi agli associati, abbiamo costituito un Advisory Board sulla cyber security e stiamo lavorando alla realizzazione di guide per le imprese e percorsi di autovalutazione per aiutare le aziende a monitorare il loro grado di rischio. Inoltre, come previsto dal protocollo, nel corso dell’anno intendiamo attivare un help desk dedicato alla cyber security e promuovere, tra le varie attività in programma, eventi formativi sulla web reputation”.

Fonte: Assolombarda