Fabio Porta: “L’Italia nel mondo rende omaggio al Presidente che ha restituito orgoglio agli italiani, dentro e fuori i confini nazionali”

di Fabio Porta, Presidente del Comitato Italiani nel mondo

Il Presidente del Comitato italiani nel mondo e promozione del Sistema Paese della Camera dei Deputati, Fabio Porta, considera la morte di Carlo Azeglio Ciampi “una grave perdita anche per gli italiani nel mondo, al quale il Presidente Ciampi ha dedicato sempre attenzione e considerazione, come è testimoniato dai suoi numerosi viaggi all’estero e dai suoi emozionanti e intensi incontri con le nostre collettività”.

“Personalmente sono stato testimone del discorso che a un anno esatto dalla sua elezione, il 13 maggio del 2000, pronunciò a San Paolo incontrando la collettività italiana.
In quel bellissimo discorso, ancora vivo nella mia memoria e fondamentale per il mio successivo impegno a favore dei nostri connazionali all’estero, il Presidente Ciampi ci parlò dell’orgoglio di essere italiani, in Italia e nel mondo.
In quell’occasione Ciampi ricordò come nel suo primo intervento dopo il giuramento sulla Costituzione volle ribadire che si sentiva, e sarebbe stato, il rappresentante di tutti gli italiani, ‘non solo – disse – di quelli che vivono e operano dentro l’Italia fisica, ma di tutti gli italiani che vivono e operano e onorano l’Italia nel mondo’.
Grazie a questo grande italiano, al Presidente della pacificazione nazionale, dell’orgoglio e dell’amore alla bandiera e all’inno di Mameli. Tutti gli italiani manterranno vivo e forte il suo ricordo”.


Fabio Porta: “the committee of italians abroad pays tribute to the president that has restored pride to the italian people, both within and beyond our national boundaries.”

The President of the Committee of Italians Abroad, and promoter of the Chamber of Deputies’ Country System, Fabio Porta, sees the death of Carlo Azeglio Ciampi as “a serious loss even for Italians abroad, to whom President Ciampi always dedicated maximum attention and consideration, as evidenced by his numerous trips abroad, and his exciting and intense meetings with our communities”.

“I personally witnessed the speech that he gave to the Italian community in São Paulo precisely one year after his election, on 13 May 2000.
During that magnificent speech, which still remains vivid in my mind, and was decisive in my subsequent commitment to our compatriots abroad, President Ciampi talked about the pride associated with Italian citizenship, whether in Italy or abroad. Ciampi recalled how in his first speech after taking the constitutional oath he wanted to express how he felt…that he wanted to represent all Italians, ‘not only those who live and work within Italy itself, but also those who live, work and honour Italy from abroad’.
I would like to express my profound gratitude to this great Italian, the President of the national peace, the president of pride and love for the national flag and the national anthem. His memory will be kept alive and strong by all the Italian people.”