Il Presidente Giorgio Napolitano firma la Carta di Milano

èItalia 108 – Expo Milano 2015

Accompagnato da Diana Bracco, ha poi visitato Palazzo Italia e la mostra “La Casa dell’Identità Italiana”

Lo scorso 2 maggio, accompagnato dalla moglie Clio e da Diana Bracco, Presidente di Expo 2015 SpA e Commissario Generale per il Padiglione Italia, il Presidente della Repubblica emerito Giorgio Napolitano ha firmato la Carta di Milano, legacy di Expo Milano 2015. Il Presidente ha poi visitato la mostra “La Casa dell’Identità Italiana”, soffermandosi in particolare nella parte dedicata alla Potenza del Limite, idee italiane per il futuro del Pianeta, e alla Potenza della Bellezza. Nell’occasione, il Presidente Napolitano ha firmato anche il Libro d’Onore del Padiglione Italia nell’ufficio del Commissario Bracco.
Nel corso della visita, che lo ha portato a incontrare una delle classi che per sei mesi animeranno il progetto scuola di Padiglione Italia, il Presidente Napolitano è stato salutato dal caloroso applauso dei visitatori.
La visita dell’ex Presidente della Repubblica è avvenuta all’indomani della grande inaugurazione di Padiglione Italia all’Expo 2015. Protagonisti dell’apertura del Palazzo Italia, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, accompagnato dalla moglie Agnese e dalla figlia, il Ministro Maurizio Martina, il Ministro Federica Guidi, il Ministro Stefania Giannini, il Ministro Andrea Orlando e il Ministro Graziano Delrio.
Al termine della colazione istituzionale del 1° maggio, a cui hanno partecipato anche i massimi rappresentanti dei 26 Paesi presenti alla giornata inaugurale di Expo, è stata aperta al pubblico la mostra “La Casa dell’Identità Italiana”. Nel pomeriggio, hanno visitato la mostra oltre 3.000 persone, che hanno fatto la coda osservando sui grandi schermi le suggestive immagini provenienti dai mercati di Venezia, Roma e Palermo. Grande successo di pubblico hanno riscosso le opere d’arte al femminile (la Hora, prestata dagli Uffizi di Firenze, e la scultura di Vanessa Beecroft) e gli spettacoli dell’Albero della Vita che si ripetono ogni ora e che hanno avuto il loro culmine alla sera, alle ore 21.00, con lo straordinario spettacolo di luci, musiche e giochi d’acqua.


 

President Giorgio Napolitano Signs the Charter of Milan

Accompanied by Diana Bracco, he then visited Palazzo Italia and the exhibition ‘The Home of Italian Identity’

On 2 May, accompanied by his wife Clio and by Diana Bracco, President of Expo 2015 SpA and General Commissioner for the Italian Pavilion, the President Emeritus of the Republic Giorgio Napolitano signed the Charter of Milan, the legacy of Expo Milano 2015. The President then visited the exhibition ‘The Home of Italian Identity,’ lingering particularly in the section dedicated to the Power of Limits, Italian ideas for the future of the planet, and the Power of Beauty. On this occasion, President Napolitano also signed the Book of Honour in the Italian Pavilion in Commissioner Bracco’s office.
During the visit, in the course of which he met one of the classes that will enliven the school project at the Italian Pavilion for six months, President Napolitano was greeted by warm applause from the visitors. The visit by the former President of the Republic took place the day after the grand opening of the Italian Pavilion at Expo 2015. The key figures at the opening of the Palazzo Italia were Prime Minister Matteo Renzi, who was accompanied by his wife Agnes and their daughter, Minister Maurizio Martina, Minister Federica Guidi, Minister Stefania Giannini, Minister Andrea Orlando and Minister Graziano Delrio.
After the institutional breakfast on 1 May, which was also attended by the highest representatives of the 26 countries present at the inaugural day of the Expo, the exhibition ‘The Home of Italian Identity’ was opened to the public. In the afternoon, the exhibition was visited by over 3,000 people, who watched large screens showing evocative images from the markets of Venice, Rome and Palermo while they queued. Particular success has been enjoyed by the works of art by women (such as the Hora, the sculpture by Vanessa Beecroft on loan from the Uffizi in Florence) and the Tree of Life shows that are repeated every hour and culminate in the evening, at 21:00, with an extraordinary spectacle involving lights, music and water features.