InfoCamere al Salone della CSR e dell’innovazione sociale per raccontare un futuro sostenibile

In uno scenario nazionale e internazionale sempre più attento al tema della sostenibilità, la settima edizione del Salone della CSR (Corporate Social Responsibility) e dell’innovazione sociale è un’occasione per InfoCamere di fare il punto sul proprio operato in materia di sviluppo sostenibile. Un percorso inaugurato nel 2017, che ha portato l’Azienda a fare della sostenibilità un driver strategico e a spingere il proprio concetto di responsabilità d’impresa verso scenari sempre più innovativi e green.

Sostenibilità e innovazione sono le stelle polari che orientano l’operato di InfoCamere dando sostanza alla sua visione di futuro ha detto il Direttore Generale, Paolo Ghezzi. – Per la nostra azienda, quello di sostenibilità è un concetto ad ampio raggio che include la formazione e lo sviluppo del patrimonio umano, l’impegno a favore della trasparenza e integrità del business, fino ad arrivare alla riconfigurazione sostenibile dell’azienda incentivando l’utilizzo di energia pulita. L’innovazione è il mezzo che ci consente di trasformare la nostra visione di futuro sostenibile in realtà; InfoCamere, in quanto impresa che si è affermata nel campo dell’innovation technology, metterà a fattor comune la propria esperienza, partecipando all’incontro su Blockchain e Filiere sostenibili. Si tratta di un’occasione per conoscere meglio le potenzialità della tecnologia blockchain, che sta cambiando il mondo dei servizi annunciando una più ampia rivoluzione digitale sotto il segno della trasparenza e della disintermediazione”.

Come espressione del proprio impegno, InfoCamere si è dotata di una Politica e di un Piano di Sostenibilità per il biennio 20182019 modulato sui i 17 Sustainable Development Goals (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e da due anni redige un proprio Bilancio di Sostenibilità. Tra le numerose azioni intraprese in ottica “green” dall’azienda vanno annoverate la recenteinstallazione di un impianto fotovoltaico per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera nella sede di Padova, l’iniziativa Plastic Free, che mira ad azzerare gradualmente la plastica monouso all’interno delle sedi della società e la realizzazione di murales sui muri delle sedi di Padova e Bari con vernici che riducono gli agenti inquinanti.
Si tratta delle ultime tappe di un cammino cominciato, già 25 anni fa, con la
progettazione della sede di Padova secondo criteri di efficienza e risparmio energetico, e proseguito nel tempo con iniziative concrete come l’installazione di isole ad alta densità per ottimizzare i consumi del Data Center.
Tra i prossimi obiettivi che InfoCamere si è prefissata di raggiungere c’è quello della valorizzazione del capitale umano attraverso l’investimento nell’automazione delle attività a basso valore aggiunto, l’inserimento di criteri di aggiudicazione in tema sostenibilità nelle procedure di gara e l’implementazione di una policy sulla tutela dei diritti umani.