ITALFERR: l’eccellenza dell’ingegneria ferroviaria italiana nel Mondo

Un’efficace strategia di sviluppo del business e una presenza stabile nei Paesi in cui sono previsti importanti investimenti consentono ad Italferr di offrire sulla ribalta internazionale il suo bagaglio di esperienza e flessibilità e di competere con successo

Italferr è la principale realtà di ingegneria italiana nel settore dei trasporti e la società del gruppo FS Italiane con maggiore vocazione internazionale. Attiva in oltre 20 paesi del mondo e 5 continenti con progetti di straordinaria rilevanza, Italferr vive in questo momento importanti prospettive di sviluppo e una crescente attenzione agli investimenti sui nuovi mercati dei developing countries, oggi più che mai interessati a sviluppare e realizzare piani e programmi di mobilità ed infrastrutture ferroviarie. L’attenzione di questi paesi nel settore scaturisce da fenomeni recenti e meno recenti, certamente connessi ai nuovi trend della globalizzazione, o cd “mega trend”.
Tra questi possiamo citare in primis quelli di natura “socio economica”: oggi il 55% della popolazione di questi paesi vive in grandi agglomerati urbani, la crescente urbanizzazione rende quindi il trasporto su rotaia in grado di offrire un’alternativa al mezzo privato in termini di capacità, rapidità, comfort e quindi di contrastare il degrado causato dal traffico.
Anche il fenomeno dell’invecchiamento attivo della popolazione vede fasce di persone sempre più interessate a viaggiare con un mezzo che non sia l’auto, così come la maggiore propensione delle nuove generazioni al distacco dalla proprietà del mezzo. In quest’ottica, è fondamentale anche la maggiore attenzione dei paesi alla sostenibilità dei propri sistemi legati all’imponente processo di finanziamento di grandi opere infrastrutturali, dovuto anche a nuovi strumenti del credito a disposizione dei governi e al costo del denaro ai minimi storici, questo ha permesso un’ulteriore espansione del mercato potenziale consentendo ad Italferr di partecipare ad importanti gare e progetti per il trasporto urbano e ferroviario convenzionale e ad Alta Velocità in vaste aree nel modo. Nell’ambito di questi mercati, particolare rilevanza è data ai benefici di un’ingegneria che attribuisce alla sostenibilità ambientale un ruolo prioritario in fase di progettazione, realizzazione ed esercizio delle opere; Italferr ha infatti definito una politica ambientale basata su precisi criteri di responsabilità orientati alla conservazione e alla valorizzazione del territorio nelle sue valenze ambientali e sociali, adottando sistemi di qualità e di gestione ambientale all’avanguardia. In linea con il piano industriale 2017 – 2026 di FS Italiane, la società si pone importanti traguardi che saranno raggiunti attraverso una riorganizzazione interna e l’acquisizione di nuovi skill adeguatamente formati e nuove assunzioni, anche in raccordo con realtà scientifiche ed accademiche per l’inserimento di giovani laureati, un piano di acquisizioni mirate di società di ingegneria sui mercati di riferimento, un maggior utilizzo di strumenti innovativi (tecnologia BIM) e nuovi processi più efficaci ed efficienti per l’interazione ed integrazione con le società del gruppo ed ANAS, questo consentirà ad Italferr di porsi in futuro sui mercati a supporto di FSI in qualità di “general contractor”, quale driver del sistema Italia nel suo complesso.

Italferr, società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, incarna il successo della grande ingegneria italiana, consolidatasi in oltre 30 anni di esperienze nei grandi progetti infrastrutturali per il settore ferroviario convenzionale e per quello ad Alta Velocità, nel trasporto metropolitano e stradale, nella progettazione di porti e stazioni, in Italia e all’estero. Dalla progettazione fino agli appalti, alla direzione e supervisione dei lavori, al collaudo e alla messa in servizio di linee, stazioni, centri intermodali e interporti, al project management, alle consulenze organizzative, al training e al trasferimento di know-how specialistico ed innovativo.


ITALFERR: Italian railway engineering excellence abroad

Thanks to an effective business development strategy and a stable presence in countries where significant investments are planned, Italferr will be able to offer its wealth of experience and flexibility to compete successfully on the international stage

Italferr is the leading Italian engineering company in the transport sector, and the FS Italiane Group company with the greatest international vocation. Operating in over 20 countries and on 5 continents with extraordinarily important projects, Italferr currently enjoys major prospects for development, with an increasing focus upon new investments in the markets of developing countries, which are now more than ever interested in developing and implementing mobility programs and railway infrastructures. These countries’ attention to this sector stems from both recent and less recent phenomena, all of which are linked to the new trend (or so-called “mega trend”) of globalization.
These primarily include phenomena of a “social and economic nature”: today, 55% of these countries’ populations live in large urban areas, and this increasing urbanization allows rail transport to offer a viable alternative to private vehicles in terms capacity, speed, and comfort, thus counteracting the deterioration caused by traffic.
What’s more, the phenomenon of active population ageing has resulted in large groups of people who are increasingly interested in alternatives to cars, just like the younger generations tend to have a greater propensity to detach themselves from their personal vehicles. In this sense, the greater focus that these countries place upon the sustainability of their systems, which are linked to the imposing process of financing major infrastructural projects, is also fundamental, even as a result of the new credit instruments at the governments’ disposal, and the cost of borrowing at historic lows. This has allowed for a further expansion of the potential market, thus allowing Italferr to participate in major tenders and projects dedicated to urban transport and conventional and high-speed railway systems in vast areas throughout the world. Within the scope of these markets, the benefits of engineering processes that prioritize environmental sustainability during the projects’ design, implementation, and operational phases are seen as particularly important; in fact, Italferr has established an environmental policy based on specific responsibility criteria, which are aimed at preserving and enhancing the environmental and social aspects of the territory, by adopting advanced quality and environmental management systems. In keeping with the FS Italiane 2017-2026 business plan, the company has posed itself important objectives to be reached via an internal reorganization plan and through the acquisition of new skills and properly trained new hires, even through collaboration with scientific and academic institutions for the acquisition of recent graduates, a hiring plan that targets engineering companies on the reference markets, the greater use of innovative tools (BIM technology), and new more effective and efficient processes for interaction and integration with the companies belonging to the FS Italiane Group and ANAS. This will allow Italferr to present itself on the markets in support of FS Italiane in the capacity of a “general contractor”, and a driver of the Italian system as a whole.

Italferr, a subsidiary of Ferrovie dello Stato Italiane Group, embodies the great success of Italian engineering, and has consolidated itself in over 30 years on the market with large infrastructural projects for the conventional and high-speed rail sectors, as well as the metropolitan and road transport sectors, and in the design of sea ports and railway stations, both in Italy and abroad. The company’s activities include design, procurement, project management and supervision, testing and commissioning of lines, stations, intermodal centres and logistics centres, project management, organizational consulting, training, and the transfer of specialized and innovative know-how.