La Camera di Commercio Italo-Tedesca partner del progetto europeo TalkNET, co-finanziato dal programma Central Europe.

TalkNETLa Camera di Commercio Italo-Tedesca è  partner del Progetto europeo TalkNET – Transport and Logistics Stakeholders Network, presentato dall´Autorità portuale di Venezia e recentemente approvato dall´Unione Europea. Un successo importante se si pensa che la scrematura iniziale partiva da un totale di 211 proposte presentate, ridotte successivamente a 50.

Il progetto, ha una durata prevista di 36 mesi e il budget totale è di circa 2.9 milioni di euro.

TalkNET si prefigge lo scopo di favorire i contatti tra i diversi attori della  logistica e del sistema di trasporto merci dell´Europa centrale, per rendere più efficienti ed eco-compatibili i nodi logistici (porti ed interporti) e supportare l’implementazione di nuovi servizi e piccole infrastrutture.

L’obiettivo principale è quello di mettere in atto una strategia transnazionale in grado di supportare e promuovere lo sviluppo di nuovi servizi intermodali.

La Camera collaborerà al progetto insieme ad altri 15 partner strategici, tra cui l´Autorità Portuale di Venezia, la Regione Veneto, il Consorzio ZAI Quadrante Europa, le autorità portuali di Trieste, Capo d´Istria e Rijeka, Rail Cargo Ungheria, l´interporto di Budapest,  la Regione  Westpomerania  e la Szczecin and Świnoujście Seaports Authority in Polonia, l’agenzia regionale per lo sviluppo di Ústí,  il Porto di Haldensleben e Lokomotion in Germania.

Il progetto presentato prevede lo svolgimento delle seguenti attività specifiche:

  • studi di fattibilità e analisi per il miglioramento dei collegamenti portuali con i mercati dell’Europa centrale, in particolare del sistema di gestione ferroviaria in porto per sviluppare l’interoperabilità e l’integrazione con i corridoi ferroviari merci, rimozione di bottlenecks della capacità operativa del nodo, connessione multimodale dell’ultimo miglio, potenziamento dei servizi multimodali esistenti/nuovi servizi, utilizzo di carburanti alternativi ed efficientamento energetico.
  • l’avvio di azioni pilota, quali test di nuovi servizi logistici per il miglioramento dei collegamenti ferroviari tra il porto di Venezia e l’area del centro Europa e l´introduzione di strumenti ICT/ITS per l’ottimizzazione delle operazioni ferroviarie/stradali e i collegamenti con i principali corridoi.

Per maggiori informazioni:
Martina Agosti
Camera di Commercio Italo-Tedesca
agosti@italcam.de www.italcam.de