La CCIS premiata dal Ministero spagnolo di Educazione, Cultura e Sport con il “Reconocimiento a la Calidad 2017”

Il Ministero spagnolo di Educazione, Cultura e Sport, attraverso il Servizio spagnolo per l’Internazionalizzazione dell’Educazione (SEPIE), Agenzia Nazionale del programma Erasmus + dell’Unione Europea, ha premiato la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) con il “Reconocimiento a la Calidad 2017” per la gestione del progetto Turism for VET in qualità di ente coordinatore.

Tale progetto, sviluppato nell’arco di 24 mesi tra il 2015 ed il 2017, ha permesso a 80 alunni di scuole alberghiere spagnole di realizzare esperienze lavorative in imprese del settore turistico con sede in uno dei seguenti paesi europei: Portogallo, Spagna, Italia e Grecia. In questo modo, hanno potuto incrementare le proprie competenze professionali in vista del loro imminente ingresso nel mercato del lavoro.

La consegna di questo importante riconoscimento si è tenuta durante l’Atto di chiusura del trentesimo aniversario del programma Erasmus +, che si è svolto stamane nel Teatro Real di Madrid. In rappresentanza della CCIS, hanno preso parte all’evento il Presidente, Marco Pizzi, il Segretario Generale, Giovanni Aricò, la responsabile dell’EU Desk, Fadia Khraisat ed il Consigliere Economico e Commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, Simone Turchetta.

È da diversi anni che la CCIS gestisce progetti di mobilità diretti a studenti, neolaureati e professionisti, grazie ad un’ampia rete di partner di cui fanno parte enti pubblici, associazioni, altre camere di commercio e imprese con sede in vari paesi dell’UE. Attualmente la Camera sta gestendo, in qualità di coordinatore o partner, 12 progetti nell’ambito del programmma Erasmus +.

Questo premio ci rende veramente orgogliosi per il lavoro svolto, al trattarsi di un riconoscimento all’impegno in un ambito, quello della formazione, che rappresenta una parte essenziale della nostra attività” ha dichiarato Giovanni Aricò. “Vogliamo condividere questo premio con i partner con cui abbiamo portato avanti il progetto Tourism for Vet e che hanno permesso di vivere una valida esperienza formativa e professionale ai giovani studenti coinvolti”.