La controllata statunitense Leonardo DRS si è aggiudicata nuovi contratti per complessivi 200 milioni di USD

Il primo contratto, del valore di 132 milioni di USD, è il primo ordine per la produzione dei sistemi informatici di nuova generazione, denominati Mounted Family of Computer Systems (MFoCS) II, per i comandi di missione dell’Esercito statunitense. Il contratto è stato aggiudicato a Leonardo DRS dalla Defense Information Systems Agency (DISA), agenzia della Difesa statunitense. L’innovativo sistema, sviluppato dalla business unit Leonardo DRS Land Electronics, presenta caratteristiche modulari e supporta efficacemente l’attuale strategia di modernizzazione dell’Esercito U.S. dei propri veicoli da combattimento terrestre e di supporto nonché delle postazioni di comando.
Il secondo contratto, dell’ammontare di 67 milioni di USD, è relativo alla fornitura di sensori a infrarossi installati su diverse tipologie di veicoli da combattimento terrestri. Nello specifico, Leonardo DRS fornirà all’Esercito statunitense i nuovi kit di integrazione orizzontale di seconda generazione Forward Looking Infrared (SG-FLIR). Si tratta di un sensore a infrarossi in grado di supportare il controllo e la sorveglianza antincendio su una serie di veicoli da combattimento dell’Esercito statunitense, tra cui i carri armati M1A1 Abrams e i veicoli Bradley Fighting Vehicles.
Leonardo DRS, con sede negli USA, opera nel settore della Difesa e della Sicurezza fornendo prodotti, servizi e supporto integrato a forze militari, agenzie d’intelligence e della difesa su scala internazionale.