La Spezia: con il progetto “Miglio Blu” nasce il distretto industriale della nautica

Il nuovo progetto del “Miglio Blu” permetterà la creazione di un nuovo distretto produttivo dedicato alla nautica nell’area compresa tra il Molo Pagliari e il Muggiano, dove si trovano i grandi marchi della nautica di lusso e un porto turistico, Porto Lotti, capace di fornire tutti i servizi necessari ai diportisti.

Miglio blu, definito grazie alla collaborazione tra il Comune della Spezia e Regione Liguria, intende valorizzare questa convergenza eccezionale di valori economici, industriali, cantieristici e territoriali sia da un punto di vista dell’immagine, rendendo questo tratto di strada immediatamente identificabile, sia logistico.
La tratta stradale compresa tra la Darsena di Fossamastra e il confine con il comune di Lerici sarà caratterizzata, con la creazione di un logo e una pista ciclopedonale blu, oltre a una serie di totem che indicheranno l’area. Il colore blu che caratterizzerà strade e marciapiedi sarà visibile anche dal cielo. Prevista anche la realizzazione di un terminal per il ristoro e per la partenza di traghetti turistici.

“L’obiettivo – ha spiegato il sindaco Pierluigi Peracchini – è quello di creare un distretto in grado di rispondere a tutte le esigenze, anche residenziali e di formazione, per il mondo della nautica

«Il miglio blu – ha detto il governatore ligure Giovanni Toti – mette in filiera il pubblico e il privato e, identificando questo pezzo di città come un distretto industriale e tecnologico, lo caratterizza con opere di architetture e servizi per queste imprese, costruendo allo stesso tempo qualcosa di bello, che rende più vivibile e gradevole questo quartiere, come la pista ciclabile».