Leonardo: contratto per 32 elicotteri TH-73A dal Dipartimento della Difesa USA


Il contratto, del valore di 176.472.608USD, prevede la fornitura entro l’ottobre 2021 degli elicotteri, di parti di ricambio e di un pacchetto di supporto e addestramento iniziale.
Il contratto, copertocon fondi del Fiscal Year 2020 assegnati alla US Navy, è stato
assegnato a seguito di gara.
Profumo: “Con una presenza quasi quarantennale a Philadelphia, siamo orgogliosidi esser stati scelti dalla U.S.Navy come nuovo partner in questo programma e di poter dare un contributo importante al futuro della difesa degli Stati Uniti” .

Leonardo, attraverso AgustaWestland Philadelphia Corp., si è aggiudicata un contratto del valore di 176.472.608 USD presso il Dipartimento della Difesa USA per la produzione e la consegna di 32 elicotteri TH73A, unitamente a un pacchetto iniziale di parti di ricambio, supporto ed equipaggiamento dedicato oltre a servizi di addestramento per piloti e tecnici addetti alla manutenzione.
Questo contratto, coperto con fondi del Fiscal Year 2020 assegnati alla U.S.Navy, è stato aggiudicato a seguito di gara. Le attività produttive saranno principalmente eseguite presso lo stabilimento Leonardo di Philadelphia e saranno portate a termine nell’ottobre 2021.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha dichiarato: “Con una presenza quasi quarantennale a Philadelphia,siamo orgogliosidi esser stati scelti dalla U.S.Navy come suo nuovo partner in questo programmacon il nostro elicottero TH119. Siamo fieri di poter dare un contributo importanteal futuro della difesa degli Stati Uniti”.

Gian Piero Cutillo, Managing DirectorLeonardo Helicopters, ha aggiunto: “La notizia di oggi è una chiara conferma della nostra capacità di offrire soluzioni in grado di definire nuovi standard per l’addestramento. Siamo pronti a lavorare con la U.S.Navy per garantire che i futuri piloti vengano formati al meglio per soddisfare tutti i futurirequisiti operativi”.

William Hunt, Managing DirectorLeonardo HelicoptersPhiladelphia, ha aggiunto: “Il nostro obiettivo è stato fin dall’inizio quello di offrire alla U.S. Navy le capacità di addestramento richieste, senza alcun compromesso rispetto all’aspettativa del cliente. Siamo onorati di poter dar seguito a tale promessa, di poter costruire la nuova flotta di elicotteri a Philadelphia e di supportarla con i nostri servizi di manutenzione da Milton in Florida”.

di Cristiano Montesi