L’Europa delle possibilità

Galleria-degli-Uffizi-Tribuna--1150x748E’ un tedesco Eike Schmidt, il direttore del museo italiano il più visitato: la Galleria degli Uffizi.

Questa è la prima volta che uno straniero è capo della Galleria degli Uffizi, grazie alla riforma Franceschini che concede maggiore autonomia ai principali musei in Italia, che sono sotto controllo statale. Ma non è il solo. Schmidt è uno dei 7 stranieri selezionati per dirigere alcuni dei migliori musei in tutta Italia, dove anche alla Galleria dell’Accademia di Firenze si trova un tedesca, Cecilie Höllberg, al Museo di Capodimonte a Napoli una francese e alla Pinacoteca di Brera a Milano un canadese-inglese James Bradburne.


 

The Europe of Opportunities

German art historian, Eike Schmidt, is the director of the most visited Italian museum: The Uffizi Gallery.

This is the first time that a foreigner has headed the Uffizi Gallery, thanks to Franceschini’s reform that allows for more independence among the main museums of Italy that are run by the state. He is not the only one, however. Schmidt is one of 7 foreigners chosen to manage some of the best museums in all of Italy. There is another German director, Cecilie Höllberg, at the Accademia Gallery in Florence, a French director at the Capodimonte Museum in Naples and a Canadian-English director, James Bradburne, at the Pinacoteca di Brera, a public art gallery in Milan.