Made in Italy, l’agroalimentare coltiva il futuro

Dopo anni di chiusura e sfiducia da parte degli istituti finanziari, oggi investire nel comparto agroalimentare appare sempre più strategico e vincente, con i big nostrani a fare a gara per concedere finanziamenti, moratorie e linee di credito capaci di andare incontro alle esigenze del comparto.
Nelle ultime settimane infatti il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, guidato da Maurizio Martina ha concluso accordi importanti per dare ossigeno e prospettiva al comparto sempre più sugli scudi e sempre più riabilitato quale driver di sviluppo ed eccellenza per l’economia del Paese. Fondamentale nella strategia la promozione attraverso il segno unico distintivo presentato in occasione di Expo Milano – “The extraordinary Italian taste” – già utilizzato per il coordinamento di tutte le iniziative di promozione e comunicazione a livello internazionale e per contrastare con maggiore forza il fenomeno dell’italian sounding, soprattutto sul mercato nord americano dove a dicembre è partita la campagna promozionale con un video realizzato da Silvio Muccino, ben visibile anche nel cuore di Manhattan, a Times Square.


Made in Italy, the food cultivates the future

After years of closure and mistrust by financial institutions, today investing in the agricultural sector appears more and more strategic and successful, with our big “nostrani” that seem committed to making to grant loans, “moratorie” and lines of credit which are able to meet the needs of the sector.
In recent weeks in fact, the Ministry of Agriculture, Food and Forestry, led by Maurizio Martina concluded important agreements to increasingly give oxygen and perspective to the sector on the fiscal shelters as a driver for the excellence for the country’s economy. Fundamental strategy in the promotion through the unique hallmark presented at Expo Milano – “The extraordinary Italian taste” – has already been used for the coordination of all promotional and communication initiatives at the international level. We can count with greater force, the phenomenon of ‘Italian sounding’, especially in the Northern American market; in this respect, in December the campaign with a video made by Silvio Muccino has started, which was clearly visible in the heart of Manhattan in Times Square.