Speciale Roma 60°: Per la prima volta in Italia, il G7 della Cultura

Il 30 e 31 marzo 2017 avrà luogo a Firenze nell’ambito della presidenza italiana del G7 la riunione dei Ministri della cultura dei Paesi appartenenti all’esercizio.

Il G7 della cultura è un’idea del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini che, in occasione della Conferenza annuale dei direttori degli istituti italiani di Cultura nel mondo, tenutasi alla Farnesina aveva annunciato: “In previsione del G7 di Taormina saremo il primo Paese che organizza, un G7 dei ministri della Cultura. Non è mai stato fatto prima, ma sarà un’occasione importante perché facciamo capire che siamo un Paese guida che vuole mantenere questo ruolo”.

La riunione si articolerà in due giorni di lavoro e verrà data priorità al tema della protezione del Patrimonio culturale, al traffico illecito ed alla cultura quale strumento di dialogo fra i popoli.


 

For the first time in Italy, the G7 culture meeting

On 30 and 31 March 2017, in Florence, within the setting of the Italian G7 Presidency, will be the reunion of the Ministers for culture of the countries that have taken part in the exercise.

The G7 culture meeting was the idea of Minister for Cultural Goods, Dario Franceschini who, during the annual conference for the directors of Italian Institutes for Culture around the world, supporting the Farnesina, announced: “In anticipation of the G7 meeting in Taormina, we will be the first country to organize, a G7 for Ministers of Culture. It has never been done before, but it will be an important occasion because we will make it known that we are a leading country in this sector who wants to maintain this role”.

The reunion will be organized as two days of work and will give priority to the topic of Protection of Cultural Heritage, to illicit trafficking and to culture as a communication tool between communitie.