Prima giornata del Design italiano nel mondo

per_fb_designSi apre domani alle 16:00 alla Farnesina il sipario sulla “Prima giornata del Design italiano nel mondo”, organizzata dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dalla Triennale di Milano, in collaborazione con il Salone del Mobile, l’Associazione per il Disegno Industriale e l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. La cerimonia, alla presenza della stampa e del Corpo diplomatico accreditato in Italia, sarà aperta dal ministro Angelino Alfano, al quale seguirà l’intervento del sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dorina Bianchi. Interverranno, inoltre, il Presidente dell’Associazione Priorità Cultura Francesco Rutelli, il vice presidente della Triennale di Milano Clarice Pecori Giraldi, l’architetto e designer italiano Antonio Citterio, il presidente del Salone del Mobile Roberto Snaidero, il presidente della Fondazione Compasso d’Oro e di ADI Luciano Galimberti e il Presidente dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE) Michele Scannavini. Modererà il direttore generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, Vincenzo De Luca.

“L’iniziativa è il risultato di una grande azione di squadra tra Istituzioni” ha ricordato il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano “e coinvolge i principali attori pubblici e privati che rappresentano il design italiano di qualità, il mondo delle imprese e il settore della formazione”. Un progetto che rappresenta “una prima assoluta, con l’organizzazione di oltre 100 eventi in altrettante città del mondo, attraverso un’importante mobilitazione della rete delle Ambasciate, dei Consolati e degli Istituti di Cultura italiani all’estero” ha aggiunto.

La “Prima Giornata del Design Italiano nel mondo” aggiunge un significativo tassello alla strategia di promozione integrata del Made in Italy promossa dalla Farnesina. “Il design italiano parla al mondo dell’eccellenza della nostra tradizione. E’ uno straordinario ponte per il dialogo con gli altri Paesi. Ma pensiamo al design anche come grande volano dell’economia italiana: le nostre imprese giocano un ruolo di primo piano, rappresentando oltre 1/3 del fatturato mondiale del settore, che ammonta a 100 miliardi di euro” ha concluso il Ministro.

Nel Palazzo della Farnesina, che ospiterà la cerimonia, e nello spazio antistante, saranno esposti a cura dell’ADI- Fondazione Compasso D’Oro  oltre 30 oggetti di design, vincitori, negli ultimi decenni, del prestigioso premio “Compasso D’Oro”, tra i quali una Ferrari F12 berlinetta, una storica Fiat 500 del 1959, una Fiat 500 del 2011 e una Vespa Piaggio GS 150 esposta al MOMA di New York. La cerimonia prevede anche l’inaugurazione di una nuova Sala Riunioni concepita sulla base di un progetto realizzato a titolo gratuito da parte dell’ADI, che conterrà rinomati oggetti e arredi di design.