Quasi 10mila imprese femminili in più nel 2016

Quasi 10mila imprese in più nel 2016, con una variazione dello stock rispetto al 2015 del +0,72%. Come mostra l’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere, l’universo delle donne imprenditrici, anche lo scorso anno, ha continuato a crescere, raggiungendo un milione e 321.862 imprese.

Lavorano nel commercio o guidano aziende agricole. Dirigono ristoranti o alberghi, si occupano della cura e del benessere della persona o interpretano al femminile l’Italian Style nel settore della moda. E si diffondono, andando a rappresentare oggi il 21,8% del totale delle imprese esistenti nel nostro Paese.

Oltre il 70% dell’impresa femminile italiana si concentra in cinque settori produttivi (commercio, agricoltura, servizi di alloggio e ristorazione, altre attività dei servizi e manifattura). Se mediamente il peso delle donne imprenditrici è pari a poco più di un quinto del totale, in alcuni ambiti produttivi la loro incidenza è assai più consistente. Caso emblematico è quello delle altre attività dei servizi, in cui le imprese femminili (circa 120mila) sono oltre la metà delle attività di questo settore, primeggiando nei servizi alla persona. Le 15.200 imprese femminili della sanità rappresentano invece circa il 38% del totale e sono determinanti soprattutto nell’assistenza sociale residenziale e non residenziale. Nel settore del noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese, le 50mila aziende guidate da donne sono il 26% del totale, grazie soprattutto alla elevata presenza tra le agenzie di viaggio e servizi per tour operator. Infine, se le 97mila imprese femminili del settore manifatturiero rappresentano meno del 17% del totale, in alcuni segmenti fortemente legati al made in Italy la creatività femminile trova modo di esprimersi al meglio. E’ il caso delle attività di confezione di articoli di abbigliamento, ambito nel quale le imprese femminili sono il 43% del totale, così come tra le industrie tessili (quasi il 30%) e nella fabbricazione di articoli in pelle (25%).

Molise, Basilicata e Abruzzo sono le regioni in cui il tasso di femminilizzazione raggiunge i livelli massimi mentre Trentino Alto Adige, Lombardia e Veneto quelle in cui l’incidenza delle imprese femminili sul totale è più bassa.

Se le imprese femminili continuano a concentrarsi, rispetto a quelle maschili, maggiormente nel Mezzogiorno, interessante è notare come la distribuzione geografica dell’impresa artigiana assuma caratteristiche tutte peculiari. Infatti, anche se l’artigianato in “rosa”, con le sue 216.708 imprese registrate a fine 2016, rappresenta soltanto il 16% del tessuto imprenditoriale femminile, questo segmento è particolarmente significativo in tanti ambiti del fare impresa delle donne.

Un caso rilevante è quello del manifatturiero. In questo settore, su un totale di 97mila imprese femminili registrate, ben 57mila sono artigiane. In pratica, il 58,6% delle donne che guida una impresa manifatturiera ha scelto la forma dell’impresa artigiana, mentre, tra gli uomini, tale incidenza è pari al 53,2%. Questo connubio “impresa femminile – artigianato” si esprime con forza nel settore tessile, del confezionamento di articoli di abbigliamento e nella fabbricazione di articoli in pelle, ma anche nel segmento alimentare e nella fabbricazione di carta e prodotti in carta. Le imprese artigiane contribuiscono in misura significativa alla formazione del tessuto imprenditoriale femminile anche nelle attività dei servizi di informazione e altri servizi informativi e, all’interno del settore del noleggio, nelle attività legate ai servizi per edifici e il paesaggio.

Infine, nelle altre attività di servizi, la quasi totalità delle imprese femminili sono artigiane, sfiorando l’85%.

L’artigianato al femminile presenta quote elevate nelle Marche, in Emilia Romagna, Lombardia e Friuli Giulia, dove circa 21 imprese femminili ogni 100 attività guidate da donne sono artigiane, quindi in Veneto, Toscana e Piemonte, dove lo sono mediamente 20 su 100.

Le imprese femminili al 31 dicembre 2016

Saldo dello stock e variazione percentuale delle imprese femminili

Regione

Totale imprese registrate

Imprese femminili

Tasso di femminilizzazione

Saldo dello stock delle imprese femminili 2016-2015

Variazione 2016/2015 dello stock delle imprese femminili

Totale

6.073.763

1.321.862

21,76%

9.411

0,72%

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

Imprese totali, femminili e maschili per regione e tasso di femminilizzazione

Dati al 31 dicembre 2016

Regione

Imprese totali

Imprese femminili

Imprese maschili

Tasso di femminilizzazione

ABRUZZO

148.161

38.262

109.899

25,82%

BASILICATA

59.765

16.026

43.739

26,82%

CALABRIA

184.170

43.214

140.956

23,46%

CAMPANIA

579.000

132.850

446.150

22,94%

EMILIA ROMAGNA

460.120

93.968

366.152

20,42%

FRIULI-VENEZIA GIULIA

103.691

23.101

80.590

22,28%

LAZIO

643.889

141.003

502.886

21,90%

LIGURIA

162.723

35.910

126.813

22,07%

LOMBARDIA

957.682

176.751

780.931

18,46%

MARCHE

172.337

39.421

132.916

22,87%

MOLISE

35.306

9.995

25.311

28,31%

PIEMONTE

438.966

97.948

341.018

22,31%

PUGLIA

381.125

87.469

293.656

22,95%

SARDEGNA

168.534

38.133

130.401

22,63%

SICILIA

456.072

109.948

346.124

24,11%

TOSCANA

414.900

95.466

319.434

23,01%

TRENTINO – ALTO ADIGE

109.965

19.355

90.610

17,60%

UMBRIA

95.593

23.731

71.862

24,83%

VALLE D’AOSTA

12.867

2.952

9.915

22,94%

VENETO

488.897

96.359

392.538

19,71%

Totale

6.073.763

1.321.862

4.751.901

21,76%

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

Imprese totali, femminili e maschili: i principali settori

Dati al 31 dicembre 2016

Regione

Imprese totali

Imprese femminili

Imprese maschili

Tasso di femminilizzazione

A Agricoltura, silvicoltura pesca

756.457

217.361

539.096

28,73%

B Estrazione di minerali da cave e miniere

4.315

438

3.877

10,15%

C Attività manifatturiere

576.303

96.818

479.485

16,80%

D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz…

11.824

1.107

10.717

9,36%

E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d…

11.557

1.437

10.120

12,43%

F Costruzioni

843.433

52.697

790.736

6,25%

G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut…

1.550.056

367.935

1.182.121

23,74%

H Trasporto e magazzinaggio

170.361

16.993

153.368

9,97%

I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

436.650

128.081

308.569

29,33%

J Servizi di informazione e comunicazione

133.039

24.349

108.690

18,30%

K Attività finanziarie e assicurative

123.782

26.638

97.144

21,52%

L Attività immobiliari

285.798

58.362

227.436

20,42%

M Attività professionali, scientifiche e tecniche

202.095

36.398

165.697

18,01%

N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp…

190.021

49.777

140.244

26,20%

P Istruzione

29.261

8.724

20.537

29,81%

Q Sanità e assistenza sociale

40.409

15.197

25.212

37,61%

R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e diver…

74.026

17.470

56.556

23,60%

S Altre attività di servizi

238.034

119.969

118.065

50,40%

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

Imprese femminili per divisioni di attività economica – Anno 2016

Graduatoria delle principali divisioni per tasso di femminilizzazione

Divisione

Imprese totali

Imprese femminili

Imprese maschili

Tasso di femminilizzazione

S 96 Altre attività di servizi per la persona

194.980

114.882

80.098

58,92%

Q 88 Assistenza sociale non residenziale

13.068

7.358

5.710

56,31%

C 14 Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di ar…

54.984

23.574

31.410

42,87%

Q 87 Servizi di assistenza sociale residenziale

6.149

2.486

3.663

40,43%

N 79 Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour o…

17.984

6.727

11.257

37,41%

I 55 Alloggio

54.172

18.105

36.067

33,42%

G 47 Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e d…

869.817

284.153

585.664

32,67%

C 13 Industrie tessili

19.473

5.830

13.643

29,94%

P 85 Istruzione

29.261

8.724

20.537

29,81%

A 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, c…

732.777

214.332

518.445

29,25%

J 63 Attività dei servizi d’informazione e altri servizi infor…

47.554

13.751

33.803

28,92%

N 81 Attività di servizi per edifici e paesaggio

70.706

20.411

50.295

28,87%

I 56 Attività dei servizi di ristorazione

382.478

109.976

272.502

28,75%

R 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento

16.829

4.716

12.113

28,02%

Q 86 Assistenza sanitaria

21.192

5.353

15.839

25,26%

C 15 Fabbricazione di articoli in pelle e simili

25.242

6.330

18.912

25,08%

N 82 Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri se…

75.396

18.154

57.242

24,08%

H 53 Servizi postali e attività di corriere

4.388

1.039

3.349

23,68%

K 66 Attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attivi…

105.646

24.866

80.780

23,54%

R 92 Attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case d…

7.181

1.684

5.497

23,45%

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

Imprese artigiane: totale imprese, femminili e maschili per regione

Dati al 31 dicembre 2016

 

Imprese artigiane

Imprese femminili artigiane

% su totale imprese femminili

% su totale imprese artigiane

Imprese maschili artigiane

% su totale imprese maschili

Totale imprese artigiane

Abruzzo

6.498

17,0%

20,75%

24.814

22,58%

31.312

Basilicata

1.754

10,9%

16,59%

8.818

20,16%

10.572

Calabria

5.786

13,4%

17,19%

27.868

19,77%

33.654

Campania

11.273

8,5%

16,08%

58.842

13,19%

70.115

Emilia-Romagna

20.658

22,0%

15,87%

109.479

29,90%

130.137

Friuli-V.G.

4.915

21,3%

17,24%

23.594

29,28%

28.509

Lazio

15.977

11,3%

16,45%

81.165

16,14%

97.142

Liguria

6.576

18,3%

14,77%

37.939

29,92%

44.515

Lombardia

37.907

21,4%

15,11%

213.001

27,28%

250.908

Marche

8.778

22,3%

19,00%

37.416

28,15%

46.194

Molise

1.239

12,4%

18,40%

5.493

21,70%

6.732

Piemonte

19.555

20,0%

16,03%

102.440

30,04%

121.995

Puglia

10.909

12,5%

15,53%

59.317

20,20%

70.226

Sardegna

5.995

15,7%

16,48%

30.386

23,30%

36.381

Sicilia

11.666

10,6%

15,56%

63.329

18,30%

74.995

Toscana

19.202

20,1%

18,01%

87.394

27,36%

106.596

Trentino-A.A.

3.484

18,0%

13,32%

22.670

25,02%

26.154

Umbria

3.993

16,8%

18,57%

17.510

24,37%

21.503

Valle d’Aosta

552

18,7%

14,75%

3.191

32,18%

3.743

Veneto

19.991

20,7%

15,36%

110.169

28,07%

130.160

Italia

216.708

16,4%

16,15%

1.124.835

23,67%

1.341.543

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

Imprese artigiane totali, femminili e maschili: i principali settori

Dati al 31 dicembre 2016

 

Imprese artigiane

Imprese femminili artigiane

% su totale imprese femminili

% su totale imprese artigiane

Imprese maschili artigiane

% su totale imprese maschili

Totale imprese artigiane

A Agricoltura, silvicoltura pesca

449

0,21%

4,54%

9.437

1,75%

9.886

B Estrazione di minerali da cave e miniere

38

8,68%

5,44%

661

17,05%

699

C Attività manifatturiere

56.757

58,62%

18,19%

255.275

53,24%

312.032

D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz…

2

0,18%

2,33%

84

0,78%

86

E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d…

253

17,61%

10,43%

2.173

21,47%

2.426

F Costruzioni

9.999

18,97%

1,96%

501.100

63,37%

511.099

G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut…

3.034

0,82%

3,52%

83.047

7,03%

86.081

H Trasporto e magazzinaggio

3.921

23,07%

4,47%

83.821

54,65%

87.742

I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

13.925

10,87%

28,38%

35.140

11,39%

49.065

J Servizi di informazione e comunicazione

2.825

11,60%

22,87%

9.526

8,76%

12.351

K Attività finanziarie e assicurative

7

0,03%

5,88%

112

0,12%

119

L Attività immobiliari

34

0,06%

10,97%

276

0,12%

310

M Attività professionali, scientifiche e tecniche

5.160

14,18%

21,21%

19.163

11,57%

24.323

N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp…

15.398

30,93%

30,34%

35.356

25,21%

50.754

P Istruzione

377

4,32%

16,72%

1.878

9,14%

2.255

Q Sanità e assistenza sociale

372

2,45%

41,80%

518

2,05%

890

R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e diver…

2.634

15,08%

44,56%

3.277

5,79%

5.911

S Altre attività di servizi

101.438

84,55%

54,81%

83.642

70,84%

185.080

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere

 


Imprese femminili artigiane per divisioni di attività economica – Anno 2016

Graduatoria delle principali divisioni per tasso di femminilizzazione

Divisione

Imprese artigiane totali

Imprese femminili artigiane

Tasso di femminilizzazione

S 96 Altre attività di servizi per la persona

151.290

97.620

64,53%

C 14 Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di ar…

29.248

16.468

56,30%

R 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento

4.593

2.291

49,88%

J 63 Attività dei servizi d’informazione e altri servizi infor…

4.861

2.213

45,53%

C 13 Industrie tessili

9.486

4.021

42,39%

N 81 Attività di servizi per edifici e paesaggio

43.830

13.617

31,07%

C 15 Fabbricazione di articoli in pelle e simili

12.448

3.861

31,02%

I 56 Attività dei servizi di ristorazione

49.023

13.916

28,39%

N 82 Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri se…

6.382

1.727

27,06%

C 17 Fabbricazione di carta e di prodotti di carta

1.630

439

26,93%

C 10 Industrie alimentari

40.186

10.308

25,65%

Fonte: Osservatorio dell’imprenditoria femminile Unioncamere – Infocamere