Sandro Gozi, premiato da “Revue de politique international”

A Sandro Gozi il Prix de l’engagement du valeur européen. Il sottosegretario agli Affari europei ha ricevuto nella capitale francese nella sede dell’Ordine degli Avvocati di Parigi il premio che da trent’anni “Revue de politique internationale” conferisce ad una personalità politica che si è distinta per l’impegno europeo. “Impegnato da sempre nella causa dell’Europa, da quando era studente Erasmus fino a quando è diventato il rappresentate del proprio Paese per l’Europa non ha mai perso il filo rosso della sua identità europeista che ha costruito giorno dopo giorno con dinamismo, passione e grande intensità”, si legge nella motivazione del premio.

“Ricevere questo premio mi inorgoglisce due volte. Perché riconosce la mia scelta europea, una scelta di vita ancora prima che professionale e politica e il lavoro che portiamo per costruire l’Europa sociale, dell’immigrazione, della sicurezza e dello stato di diritto”, ha dichiarato Gozi secondo cui “l’Europa oggi ha bisogno di politiche transnazionali per una nuova e forte legittimità democratica”. Ma anche perché, ha aggiunto il sottosegretario, il premio “mi viene conferito a poche ore dalla vittoria di Emmanuel Macron al primo turno delle presidenziali. I francesi hanno detto no alla Marine Le Pen e la sua propaganda basata unicamente sulla paura e sul rifiuto: della società aperta, delle libertà fondamentali e quindi dell’Europa”.