Umbria e Lazio le regioni più premiate del prestigioso concorso dedicato all’oro verde

èItalia 113 – Made in Italy

Umbria e Lazio le regioni più premiate del prestigioso concorso dedicato all’oro verde

Sono stati proclamati a Perugia i vincitori della XXIV edizione dell’Ercole Olivario, prestigioso concorso dedicato alle eccellenze olivicole del Bel Paese, indetto dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia e il sostegno del Sistema Camerale Nazionale, delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio di qualità italiano.
I numeri della XXIV edizione: 249 gli oli partecipanti, provenienti da 17 regioni della Penisola. 100 i finalisti, di cui 51 a denominazione d’origine (DOP e IGP) e 49 Extra; tra questi ben 30 biologici. E non è stato facile il compito svolto durante la fase finale della competizione dai 16 degustatori, eminenti esperti del settore, facenti parte della Giuria Nazionale, che hanno esaminato i “campioni” selezionati dalle 17 Commissioni Regionali. Elevatissimo è risultato infatti lo standard qualitativo di questa edizione, che ha visto dunque l’extravergine italiano riscattarsi dopo un’annata, quella 2014-2015, decisamente sfortunata.
Umbria e Lazio le regioni che si sono aggiudicate il maggior numero di premi, con tre riconoscimenti a testa, seguono, con uno, Toscana, Puglia, Calabria, Liguria, Abruzzo e Sardegna.
“Quest’anno – ha commentato Giorgio Mencaroni, Presidente del Comitato di Coordinamento del Concorso – oltre all’attività di selezione del Concorso, abbiamo voluto offrire dei servizi che potranno essere utilizzati dalle imprese come strumenti per favorire la propria crescita nel settore. Un primo servizio riguarda il miglioramento del livello di digitalizzazione: a tutti i 249 partecipanti verrà fornito uno studio sulla presenza on-line della propria azienda, con indicazioni per ottimizzarne la visibilità. Il secondo supporto è rivolto alla trasparenza delle etichette: grazie alla collaborazione con Agroqualità verrà fatta una verifica sulla presenza degli elementi obbligatori previsti dai Regolamenti europei e relativi decreti attuativi in materia di etichettatura.
L’internazionalizzazione è il terzo ambito di attività per il quale desidero ringraziare ancora l’agenzia ICE, che svolge un ruolo fondamentale per la promozione del Made in Italy nei mercati esteri. Ringrazio inoltre il CREA, Centro di ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia, che ha seguito con impegno e professionalità le selezioni regionali”.

 

Elenco completo di tutti i premi assegnati dalla XXIV edizione dell’Ercole Olivario

Categoria OLIO EXTRAVERGINE DOP FRUTTATO LEGGERO
1° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP TERRE DI SIENA dell’Azienda Agricola Buoni o del Buono Maria Pia di Cetona – SIENA
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP UMBRIA COLLI ASSISI SPOLETO dell’Azienda Agraria Marfuga di Campello sul Clitunno – PERUGIA

Categoria OLIO EXTRAVERGINE DOP FRUTTATO MEDIO
1° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP COLLINE PONTINE dell’Azienda Agricola Biologica Orsini di Priverno – LATINA
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP UMBRIA COLLI ORVIETANI dell’Azienda Eugenio Ranchino di Orvieto – TERNI

Categoria OLIO EXTRAVERGINE DOP FRUTTATO INTENSO
1° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP TERRA DI BARI – CASTEL DEL MONTE del Frantoio Galantino di Bisceglie – BARLETTA ANDRIA TRANI
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine DOP COLLINE PONTINE dell’Azienda Agricola Alfredo Cetrone di Sonnino – LATINA

Categoria OLIO EXTRAVERGINE FRUTTATO LEGGERO
1° CLASSIFICATO
Olio extravergine dell’Azienda Cassini Paolo di Isolabona – IMPERIA
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine della Società Agricola Ceraudo Roberto di Strongoli – CROTONE

Categoria OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA FRUTTATO MEDIO
1° CLASSIFICATO
Olio extravergine dell’ Azienda Agraria Viola di Sant’Eraclio di Foligno – PERUGIA
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine dell’azienda Agricola Di Giacomo Sandro di Pianella – PESCARA

Categoria OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA FRUTTATO INTENSO
1° CLASSIFICATO
Olio Extravergine dell’Azienda Agricola Callicarpo di Oliena – NUORO
2° CLASSIFICATO
Olio extravergine dell’ azienda Agricola Adria Misiti di Sabaudia – LATINA

 

PREMI SPECIALI

  • il Premio Speciale Amphora Olearia – all’olio finalista che recherà la migliore confezione, secondo i parametri stabiliti dal Regolamento – assegnato all’azienda Terraliva – SICILIA
  • la Menzione Speciale “Olio Biologico” – al prodotto, certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti – assegnato all’olio extravergine DOP COLLINE PONTINE dell’Azienda Agricola Biologica Orsini – LAZIO
  • il Premio Lekythos – alla personalità straniera distintasi per conoscenza delle tecniche d’assaggio – assegnato all’Università dei Sapori
  • il Premio “Il Coraggio di fare Nuove Imprese Agricole” – riservato alle aziende finaliste avviate nell’ultimo quinquennio – assegnato all’Azienda Agricola Callicarpo – SARDEGNA

 

Ercole Olivario 2016: here are Italy’s best extra virgin olive oils

Umbria and Lazio are the most award-winning regions in the prestigious competition dedicated to “green gold”

The winners of the 24th edition of Ercole Olivario were announced in Perugia. This prestigious competition is dedicated to Italy’s excellent olive oils, organized by the Italian Union of Chambers of Commerce, Industry, Artisanship and Agriculture, in collaboration with the Chamber of Commerce of Perugia and with the support of the National System of Chambers of Commerce, the olive-producing associations and the organizations and institutions engaged in highlighting the value of Italian high quality olive oil.
The numbers of the 24th edition: 249 oils participating, from 17 Italian regions. A hundred finalists, of which 51 with Designation of Origin (PDO and PGI) and 49 Extra Virgin; of these, a good 30 are organic. It was not an easy task, that performed in this final phase of the competition by the 16 tasters, eminent experts in the sector, who are part of the National Jury and who examined the “samples” selected by the 17 Regional Commissions. In fact, the quality standards were extremely high in this edition, in which Italian extra virgin olive oil redeemed itself following the decidedly unlucky previous year – that of 2014-2015.
Umbria and Lazio were the regions that won the most prizes, with three awards each, followed by Tuscany, Apulia, Calabria, Liguria, Abruzzo and Sardinia with one award each.
“This year – commented Giorgio Mencaroni, President of the Competition’s Coordinating Committee – as well as the Competition’s selection activity, we have also decided to offer services that can be used by businesses as tools to facilitate their growth in the sector. A first service regards improving the level of digitization: all 249 participants will be provided with a study on the on-line presence of their own company, with indications on how to optimize its visibility. The second support is aimed at transparency of labels: thanks to the collaboration of Agroqualità, the presence of the mandatory elements will be verified to ensure their compliance with the European Regulations and relative Implementation Decrees on the subject of labelling.
Internationalization is the third area of activity for which I wish, once again, to thank the Italian National Institute for Foreign Trade, which carries out a fundamental role in the promotion of the Made in Italy brand in foreign markets. I also wish to thank CREA, Centre of research into olive-growing and the olive oil industry, which followed the regional selections with commitment and professionalism.”