We the Italians. Two flags. One heart

èItalia 113 – USA

Cento interviste

Tra febbraio e marzo, Umberto Mucci, il fondatore del network We the Italians, dedicato agli Italiani negli USA, ha svolto un primo giro di presentazioni del suo libro “We the Italians. Two flags. One heart. One hundred interviews”: una selezione delle migliori 100 interviste realizzate dall’autore. Ogni intervistato ha un interessante e originale punto di vista dato dalla sua storia, dalla sua attività e dal suo ruolo, per analizzare il rapporto tra Italia e USA.
La comunità italiana negli USA, composta dagli italoamericani e dagli Italiani nati in Italia e poi trasferitisi in America, costituisce un gruppo prestigioso e vincente di diversi milioni di persone positive e motivate, con un talento tipicamente italiano e il desiderio di realizzare il loro sogno americano.
Il tour di presentazioni ha visto centinaia di persone coinvolte nelle 10 tappe, ognuna organizzata insieme al gruppo che, in quel luogo, è maggiormente impegnato a rappresentare e celebrare l’Italia; e in ogni tappa l’autore ha avuto con lui uno o più di uno degli intervistati, i veri protagonisti del libro. Il tour è partito da Staten Island, il distretto di New York con la più alta percentuale di italoamericani, dove insieme all’autore hanno partecipato Rossella Rago e Aldo Mancusi. Le altre città coinvolte sono state Houston in Texas con Brando Ballerini; Albuquerque in New Mexico con Rosalba Maniaci; Las Vegas in Nevada con Ed Bevilacqua; Kansas City in Missouri con Gino Serra e Stefano Radio; Detroit in Michigan con Maria Luisa Lapresa, Jennifer Baross e Jack Johnson; Boca Raton con Sally Valenti e Miami con Gianluca Fontani in Florida; New Orleans con Frank Maselli in Louisiana; per poi concludersi presso il prestigioso Italian American Museum nella Little Italy di Manhattan a New York con Stephen Briganti, Maria Teresa Cometto, Annalisa Liuzzo, Berardo Paradiso e Joseph Scelsa.
Nuove presentazioni avverranno sulla costa est tra aprile e maggio, e poi in altre zone degli Stati Uniti ad ottobre. Inoltre, il libro uscirà in Italia a giugno, e verrà presentato in una decina di importanti città italiane.
L’autore ha anche avuto il privilegio di poter presentare il volume al nuovo Ambasciatore italiano a Washington, S.E. Armando Varricchio, e al Consigliere Diplomatico del Presi- dente della Repubblica, S.E. Emanuela D’Alessandro.


 

We the Italians. Two flags. One heart

One hundred interviews

Between February and March, Umberto Mucci, the founder of the network We the Italians, dedicated to the Italian in the USA, held an initial round of presentations of his book “We the Italians. Two flags. One heart. One hundred interviews”: a selection of the best 100 interviews conducted by the author. Each interviewee has an interesting and original point of view given his/her history, activities and role, to analyze the relationship between Italy and the US.
The Italian community in the US, made by Italian Americans and by the Italians born in Italy and then moved to America, is a prestigious and successful group of several million of positive and motivated people, with a typically Italian talent and the desire to realize their American dream.
The presentations tour saw hundreds of people involved in 10 stages, each organized by the group that, in that place, is more committed to represent and celebrate Italy; and in each stage the author had with him one or more of the interviewees, the real protagonists of the book. The tour started from Staten Island, the New York district with the highest percentage of Italian Americans, where together with the author participated Rossella Rago and Aldo Mancusi. The other cities involved were Houston, Texas with Brando Ballerini; Albuquerque in New Mexico with Rosalba Maniaci; Las Vegas in Nevada with Ed Bevilacqua; Kansas City, Missouri with Gino Serra and Stefano Radio; Detroit, Michigan with Maria Luisa Lapresa, Jennifer Baross and Jack Johnson; Boca Raton with Sally Valenti and Miami with Gianluca Fountains in Florida; New Orleans, Louisiana with Frank Maselli; and in the end at the prestigious Italian American Museum in Little Italy in Manhattan in New York with Stephen Briganti, Maria Teresa Cometto, Annalisa Liuzzo, Berardo Paradiso and Joseph Scelsa.
New presentations will take place on the east coast between April and May, and then in other parts of the US in October. In addition, the book will be released in Italy in June, and will be presented in about ten major Italian cities.
The author also had the privilege to present the book to the new Italian Ambassador in Washington, HE Armando Varricchio, and the Diplomatic Advisor to the President of the Republic, HE Emanuela D’Alessandro.