OCCAM – XXI Conferenza Euromediterranea

èItalia 113 – Eventi

Il Mediterraneo nell’Era Digitale

Sicurezza sanitaria, emergenza migranti e sviluppo solidale nel bacino del Mediterraneo.
La rivoluzione digitale sta apportando enormi cambiamenti alle nostre vite, sia nella comune quotidianità sia nel contesto degli avvenimenti storici e macro-sociali della nostra epoca.
La XXI Conferenza Euromediterranea che si è tenuta il 26 e 27 Febbraio 2016 a Catania, dedicata al tema del Mediterraneo nell’Era Digitale, si è incentrata sulla “Sicurezza sanitaria, emergenza migranti e sviluppo solidale nel bacino del Mediterraneo” e ha affrontato anche questa nuova fenomenica, analizzando come le nuove soluzioni telematiche, e in primis la telemedicina, si possano applicare in maniera incisiva alla situazione d’emergenza migranti; una realtà pulsante e allarmante che investe l’Europa e tutta l’area mediterranea, costituita da continui sbarchi e flussi migratori che causano gravi difficoltà alle strutture d’accoglienza e d’assistenza sanitaria.
Importanti contributi alla conferenza sono stati dati dal Sindaco di Catania Enzo Bianco, i sottosegretari ministeriali Giuseppe Castiglione, Domenico Manzione, Vito De Filippo e Benedetto Della Vedova, il Presidente di OCCAM e Infopoverty Pierpaolo Saporito, i rappresentanti istituzionali dei paesi partner del progetto E-MedMed e numerosi esperti convenuti al fine di trovare soluzioni urgenti, quali la creazione nella riva sud nel Mediterraneo di strumenti atti al monitoraggio e l’assistenza sanitaria. I partecipanti hanno discusso di come un uso avanzato e pratico della telemedicina possa rappresentare una soluzione, creando sulla riva sud del Mediterraneo presidi sanitari atti al monitoraggio della sicurezza nel campo della salute, la cui cooperazione vada a fornire un’assistenza sanitaria, anche remota, in tutta l’area interessata.
La dichiarazione di Catania individua una strategia d’integrazione delle politiche mediterranee nel campo digitale e prende corpo nel protocollo d’accordo tra il sindaco di Catania Enzo Bianco e il Presidente d’OCCAM ed Infopoverty Pierpaolo Saporito, che prevede la costituzione del “Centro Hub” di Catania per la Sicurezza sanitaria, emergenza migranti e sviluppo solidale nel bacino del Mediterraneo, con la missione d’interfacciarsi direttamente con gli ospedali e le strutture sanitarie presenti nel bacino mediterraneo dando vita ad una reale cooperazione sul campo. Il progetto trova ulteriore rinforzo nella creazione di un master sulla telemedicina, che verrà attivato presso varie università e fornirà le competenze per formare degli operatori che siano in grado di gestire la Piattaforma Euromediterranea dei servizi di e-Health, validata alla fine della conferenza.


 

OCCAM – XXI Euromeditarranean Conference

The Mediterranean Sea in the Digital Age

Healthcare security, migrant crisis and joint development in the Mediterranean basin.
The digital revolution is producing great changes in our lives, both on the level of our daily routines and on that of the historical and macro-social events of our time.
The XXI Euromediterranean Conference that was held on February 26th and 27th 2016 in Catania, Italy, dealt with the theme of the Mediterranean Sea in the Digital Age and focused on “Healthcare security, migrant crisis and joint development in the Mediterranean basin”. The Conference addressed this new phenomenon as well, by analyzing how the new telecommunication solutions (most importantly telemedicine) can be incisively applied to the migration crisis; the multifaceted and alarming reality that Europe and the whole Mediterranean basin are being forced to deal with, which involves incessant landings and migration flows that cause grave difficulties to shelters and healthcare facilities.
Decisive contributions to the Conference were given by the Major of Catania Enzo Bianco, the ministerial undersecretaries Giuseppe Castiglione, Domenico Manzione, Vito de Filippo and Benedetto Della Vedova, the President of OCCAM and Infopoverty Pierpaolo Saporito, the institutional representatives of the partner countries of the E-MedMed Project and several experts, who gathered to develop urgent solutions, such as the development on the southern shore of the Mediterranean of devices for monitoring and healthcare aid. The participants discussed how an advanced and practical use of telemedicine could be a solution, with the creation on the southern shore of the Mediterranean of hospital units capable of monitoring health security, even remotely, in the whole involved area.
The Catania Declaration defines a strategy for the integration of the Mediterranean policies in the digital field and is embodied in the Agreement signed by the Major of Catania Enzo Bianco and the President of OCCAM Pierpaolo Saporito. The Agreement stipulates the founding of a “Center Hub” in Catania for healthcare security, migration crisis and joint development in the Mediterranean basin; with the task of communicating directly with hospitals and sanitary facilities on the Mediterranean shore, thus enabling a real cooperation on the field. This project will be further supported by the establishment of a Master’s Degree in Telemedicine, which will be activated in several universities and will give the future professionals the competences to manage the Euromediterranean Platform of e-Health Services, validated at the end of the Conference.