Auricchio celebra 140 anni d’eccellenza

026-auricchio-1Un traguardo significativo e degno di nota di un marchio riconosciuto in tutto il mondo

Speciale onorificenza da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di Poste italiane, un francobollo commemorativo per la prima volta riservato a un’azienda lattiero-casearia.

Auricchio, marchio del famosissimo Provolone, compie 140 anni, importante traguardo di un’impresa, ancora oggi orgogliosamente di proprietà della famiglia Auricchio, giunta ormai alla quarta generazione. Presente sul territorio cremonese sin dall’inizio del 1900, affonda però le sue radici in terra campana. Fu infatti fondata nel 1877 a San Giuseppe Vesuviano da Gennaro Auricchio, creatore della ricetta “segreta” di questo prodotto riconosciuto in tutto il mondo, che porta con sé i valori della tradizione artigianale, il sapore e la genuinità della cultura lattiero-casearia italiana. Una ricorrenza storica celebrata dall’emissione filatelica della serie “Le eccellenze del sistema Produttivo ed Economico”, ad opera del Ministero dello Sviluppo Economico.

“Essere ricordati in questo prezioso francobollo distribuito da Poste Italiane è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione, anche perché ci porta a essere il primo marchio nel settore dei formaggi a ricevere questo prestigioso riconoscimento. – afferma entusiasta Antonio Auricchio – È una testimonianza del fatto che siamo tra le imprese simbolo dell’eccellenza Made in Italy nel mondo, animati da una fortissima passione per il nostro lavoro, vitale per continuare a crescere e guardare al futuro”.

Sempre in occasione del 140° anniversario, è stato messo in atto il progetto no profit #ilbuonocheavanza, promosso attraverso la pagina facebook dell’azienda, con l’intento di offrire aiuto a “OSF – Opera San Francesco per i poveri” e sensibilizzare le persone a una cucina senza sprechi e a impatto zero. Una campagna che ben rappresenta l’impegno dell’azienda sul fronte etico, già da tempo a fianco di diversi enti assistenziali locali. L’obiettivo dell’iniziativa è fornire sostegno all’associazione dei frati cappuccini di Milano, aiutandoli a distribuire pasti caldi a persone bisognose. Determinante è stato il supporto di alcune food blogger, invitate a suggerire utili consigli su come riutilizzare in gustose ricette ciò che generalmente viene scartato in cucina. Una sezione apposita della Pagina Facebook “Auricchio Official” ha raccolto poi tutti i piatti “a impatto zero” realizzati, e per ogni “like” e condivisione sarà donato un pasto a chi nel bisogno si rivolge ai servizi della mensa.

“Fatto a mano. Da Sempre.” E’ questa la perfetta sintesi dello stile di lavoro dell’impresa Auricchio, fedelmente impegnata a preservare le tradizioni e mantenere la promessa di offrire un prodotto artigianale di altissima qualità, ancora oggi modellato a mano da esperti casari che danno forma a ognuno dei Provoloni marchiati Auricchio, con procedure rimaste identiche fin dalle origini.

Oggi fanno capo all’azienda otto stabilimenti dislocati in Italia. Il Provolone rimane il prodotto più rappresentativo – il 50 % del totale venduto in Italia è infatti a marchio Auricchio -, ma ciascuna unità è anche vocata alla produzione di specifici formaggi tipici del territorio: dal Pecorino Romano DOP – venduto anche in USA con il marchio Locatelli – al Gorgonzola DOP, dai Pecorini vari alla Mozzarella, passando per il Parmigiano Reggiano DOP, il Taleggio DOP, il Quartirolo Lombardo DOP e il Salva Cremasco DOP. Tutti prodotti conosciuti e apprezzati sul nostro territorio, ma anche esportati in 50 Paesi tra America, Australia, Europa, Emirati Arabi ed Estremo Oriente.

www.auricchio.it