Maccaferri realizza joint venture per apertura impianto produttivo a Salé

Il gruppo Maccaferri ha annunciato la creazione di una joint venture con la società marocchina Marita Immobiliere. La partnership prevede una partecipazione del gruppo italiano del 55%, e porterà all’apertura di una linea di produzione di gabbioni, reti metalliche e materassi ‘Reno’ nella città di Salé. Maccaferri opera nel Paese africano già da qualche anno attraverso la filiale Maccaferri Maghreb. Questa joint venture permetterà quindi all’azienda di consolidare la sua attività in Marocco con un investimento di circa 8 milioni di euro.

Il settore delle infrastrutture marocchine presenta importanti opportunità per le imprese straniere: il Ministero competente ha elaborato un piano di potenziamento infrastrutturale da attuare entro il 2035, che prevede la realizzazione di numerose opere in ambito stradale, ferroviario, portuale ed aeroportuale. Tale programma richiederà investimenti per circa 55 miliardi di euro, che saranno reperiti anche attraverso partenariati pubblico-privato.

Il gruppo italiano fa capo alla holding di famiglia S.E.C.I., società che opera in diverse aree (ingegneria ambientale, ingegneria meccanica, real estate e costruzioni, energia, alimentare e agroindustria) attraverso le sue consociate, tra cui Officine Maccaferri. Quest’ultima, con un fatturato nel 2016 pari a 465 milioni di euro, possiede 30 stabilimenti in 4 diversi continenti, con circa 2.800 dipendenti e una presenza commerciale in oltre 100 Paesi.

Marita Immobiliere è una holding marocchina che opera nel settore industriale, immobiliare, energetico, ambientale, della mobilità e dell’educazione, con 7.600 dipendenti e con un piano di investimenti di 1,7 miliardi di euro fino al 2023.