Ristoranti Italiani nel Mondo

Quando si parla di Italia, sono in molti ad associare il nostro Paese, oltre che alle bellezze culturali e paesaggistiche, anche alle bontà enogastronomiche: un patrimonio fatto di storia, tradizione, legame con il territorio, che dobbiamo promuovere e proteggere.
Da questo presupposto è nata “Ospitalità italiana, Ristoranti italiani nel mondo”, una certificazione che riconosce i nostri “ambasciatori” del gusto: l’iniziativa di Unioncamere, sulla base dell’esperienza maturata con il marchio “Ospitalità Italiana”, che in collaborazione con le Camere Italiane all’estero, “certifica” tutti quei ristoranti italiani all’estero che garantiscono il rispetto di standard qualitativi tipici dell’ospitalità italiana.
Ad oggi sono circa 2.000 i ristoranti italiani “certificati” nel mondo, presenti in 59 paesi dei cinque continenti, che permettono di raggiungere più di 60 milioni di persone.
Certificati dalle Camere di commercio,  per ottenere il marchio di qualità hanno superato attente selezioni, al fine di offrir la qualità degli ingredienti utilizzati e dell’autenticità delle ricette…”tutte Italiane”.
“La proclamazione del 2018 come Anno nazionale del cibo italiano da parte dei Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e dei Beni culturali e del Turismo, è un esempio concreto di come si possa sfruttare al meglio la forza del binomio che lega l’agroalimentare tricolore alle ricchezze dei nostri territori da cui trae origine”. E’ questo il commento del segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli, secondo cui si tratta di “un binomio che solo poche altre nazioni al mondo possono vantare e che rappresenta un volano eccezionale per agganciare i flussi turistici stranieri in Italia e accelerare la crescita del nostro Paese. Basti pensare – conclude Tripoli  – che siamo leader in Europa per prodotti di qualità certificata e che deteniamo la più elevata concentrazione dei luoghi dichiarati patrimonio dell’Umanità”.

www.10q.it
_____________________________

Italian restaurants in the world, “Ambassadors of taste”

When we talk about Italy, there are many who associate our country, in addition to cultural and landscape beauties, also good food and wine: a heritage made of history, tradition, linked with the territory, which we must promote and protect. From this assumption came “Italian Hospitality, Italian Restaurants in the World”, a certification that recognizes our “ambassadors” of taste: the Unioncamere initiative, based on the experience gained with the “Ospitalità Italiana” brand, which in collaboration with the Italian Chambers abroad, “certifies” all those Italian restaurants abroad that guarantee the respect of quality standards typical of Italian hospitality. Today there are about 2,000 Italian restaurants “certified” in the world, present in 59 countries on five continents, which allow to reach more than 60 million people. Certified by the Chambers of Commerce, to get the quality mark they have passed careful selections, in order to offer the quality of the ingredients used and the authenticity of the recipes … all of which Italian.
“The proclamation of 2018 as the National Year of Italian food by the Ministries of Agricultural Food Policies and Cultural Heritage and Tourism, is a concrete example of how we can make most  of athe strength of the binomial linking the three-color agri-food to the riches of our territories from which it originates “. This is the comment of the Secretary General of Unioncamere, Giuseppe Tripoli, according to whom “it is a combination that only a few other nations in the world can boast and represents an exceptional flywheel to link foreign tourism flows in Italy and accelerate the growth of our country. Just think – concludes Tripoli – that we are the leader in Europe for certified quality products and that we hold the highest concentration of places declared World Heritage Sites “.