8 Marzo – Mattarella: Le donne italiane e di ogni parte del mondo ci hanno insegnato molto.

 

“Buon 8 marzo a tutte le donne che si trovano in Italia. Fare gli auguri alle donne, in realtà, vuol dire rivolgerli all’intera comunità nazionale. Perché la componente femminile è parte, oltre che essenziale, decisiva della nostra società”.
Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, in occasione dell’8 marzo, ha ospitato al Quirinale la cerimonia della Giornata Internazionale della Donna, dedicata quest’anno al tema “Mai più schiave”.
L’8 marzo, ha aggiunto il Capo dello Stato, “si celebrano valori di fondo della nostra vita in comune. Valori che recano il segno delle conquiste realizzate, spesso con fatica e tra molte difficoltà, dalle donne. La condizione femminile è uno di quegli elementi che attestano il grado di civiltà raggiunto da un Paese. So che diverse donne non amano parlare, in questa giornata, di “festa della donna”. L’8 marzo è, difatti, soprattutto un giorno di responsabilità e di impegno”.
“Ancora tante donne – ha ricordato il Presidente – trovano ostacoli nel dispiegare il proprio talento, sono minacciate da condizioni di indigenza, oppresse da forme di violenza, sono gravate da pesi supplementari, talvolta difficilmente sostenibili, tra il lavoro e la cura della famiglia, sono sottopagate o escluse da un’occupazione stabile benché capaci e meritevoli. Tutti gli indicatori concordano sul dato che il progresso economico e sociale di un Paese va di pari passo con lo sviluppo dell’occupazione femminile”