A Madrid e Barcellona le celebrazioni del 60º Trattati di Roma

In occasione del 60º anniversario della firma dei Trattati di Roma, che diedero origine all’Unione Europea, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e la rete diplomatica italiana promuovono una serie di manifestazioni per celebrare questa significativa ricorrenza e per stimolare il dibattito e la riflessione sul futuro del progetto europeo.

In particolare, l’Ambasciata d’Italia a Madrid e il Consolato Generale a Barcellona, in collaborazione con le Rappresentanze delle Istituzioni Europee in Spagna, hanno organizzato un ciclo di eventi che avranno luogo principalmente nel corso della settimana che precede il Vertice Capi di Stato e di Governo dei Paesi UE, convocato a Roma sabato 25 marzo.

Tra le iniziative promosse, il Congreso de los Diputados ospiterà giovedì 23 marzo un atto commemorativo presieduto dalla Presidente Ana Pastor, con la partecipazione del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Alfonso Dastis, del Commissario Europeo Miguel Arias Cañete, del Vice Presidente del Parlamento Europeo Ramón Luis Valcárcel, della Presidente della Commissione Mista per la Unione Europea Soraya Rodríguez, e dell’Ambasciatore d’Italia Stefano Sannino.

Nel corso dell’evento sarà dato spazio ai giovani, risorsa fondamentale per il futuro dell’UE, attraverso la testimonianza di uno studente Erasmus e gli interventi di alcuni alunni della Scuola Italiana di Madrid, vincitori di un concorso sull’Europa.

Venerdì 24 marzo la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Madrid aprirà le sue porte ad esponenti del mondo politico e della cultura, dei media e della società civile per un cocktail dedicato al compleanno dell’Europa. Alla presenza del Segretario di Stato per l’Unione Europea, Jorge Toledo, e sulle note dell’“Inno alla Gioia” cantato dal coro della Scuola Italiana di Madrid, si svolgerà una breve cerimonia di installazione della bandiera europea, accanto a quella italiana, sul balcone della Residenza che si affaccia su Calle Juan Bravo.

Mercoledì 22 marzo l’Ambasciata e l’Istituto Italiano di Cultura presentano “L’Europa è casa nostra”, spettacolo interpretato dal noto giornalista e scrittore Beppe Severgnini, Vicedirettore del Corriere della Sera, Direttore del settimanale Sette e collaboratore de The New York Times.

Sul palco dell’Istituto Italiano di Cultura, Severgnini sarà accompagnato da Stefania Chiale (giornalista), Marta Rizi (attrice) e Elisabetta Spada (musicista): quattro persone, tre generazioni, per spiegare perché l’Europa è casa nostra, una casa che dobbiamo mantenere, migliorare e difendere dalle tempeste che oggi la attraversano.

Il logo del 60º anniversario apparirà, inoltre, in un biglietto celebrativo della lotteria della ONCE, che verrà emesso in oltre 5 milioni di esemplari su tutto il territorio spagnolo domai, 21 marzo.

Le celebrazioni dell’anniversario saranno anche l’occasione per scambiare idee, valutazioni e proposte sulle sfide dell’Unione Europea.

Il futuro del progetto europeo sarà dunque al centro di un dibattito organizzato presso l’Ambasciata d’Italia congiuntamente al noto think tank European Council on Foreign Relations e di un convegno promosso dal Consolato Generale a Barcellona presso l’auditorium del “Círculo de Economía”.

Tra le numerose iniziative si segnalano, inoltre, un concerto del gruppo “European Jazz Quartet”, composto da cinque musicisti di diversi paesi UE, promosso dal Consolato Generale d’Italia a Barcellona presso la “Casa degli Italiani” giovedì 23 marzo, e una sessione di domande aperte sull’Europa, cui risponderà l’Ambasciatore Sannino presso la sede delle Istituzioni UE a Madrid, organizzata congiuntamente all’Associazione dei Diplomatici Stranieri in Spagna (ADE).

Sarà infine dedicata alle celebrazioni dei Trattati di Roma l’edizione spagnola di ‘Euroscola 2017’, concorso annuale rivolto a studenti e a professori delle superiori in Spagna e che si concluderà con una giornata di simulazione di attività parlamentari presso il Parlamento europeo di Strasburgo.

Fonte: Aise