Assegnati i vincitori delle aste per gli aeroporti brasiliani

Sono stati assegnati i diritti per operare gli aeroporti delle città brasiliane di Salvador, Fortaleza, Porto Alegre e Florianopolis, a tre gruppi europei, nell’asta tenutasi il 16 marzo scorso. I quattro aeroporti oggetto dell’asta gestiscono l’11,6 per cento del traffico passeggeri e il 12,6 per cento del traffico merci in Brasile
Senza partecipanti brasiliani e con solo tre società in totale a presentare le proposte:
la tedesca Fraport Ag ha vinto i diritti di gestione degli aeroporti di Porto Alegre e Fortaleza, rispettivamente per 25 e 30 anni; la francese Vinci Sa opererà dall’aeroporto di Salvador per i prossimi 25 anni; la Svizzera Flughafen Zurich, che vanta già una presenza in Brasile come membro del consorzio che gestisce l’aeroporto di Belo Horizonte, si è aggiudicata la concessione per lo scalo di Florianopolis, anch’essa per 25 anni.
Oltre ai pagamenti relativi alle diverse concessioni, i vincitori dell’asta alla Borsa di San Paolo si sono impegnati a investire 6,61 miliardi di reais per modernizzare ed espandere i quattro aeroporti e si sono impegnati a pagare al governo quasi 2,3 miliardi di reais in tasse operative.
Questa è la prima asta nell’ambito delle infrastrutture di trasporto indetta dal Presidente Michel Temer che riguarda il Programma di Partership per gli Investimenti (PPI), creato per migliorare le infrastrutture e aumentare la capacità di crescita del paese e riguarderà i settori dei trasporti, energia e servizi igienico-sanitari.