Benetti completa con successo il terzo giga yacht

Imponente, maestoso, bello e italiano. Quando la bottiglia si è infranta sulla prua dello scafo gigante del giga yacht Benetti FB275, il cielo si è colorato del verde, del bianco e del rosso della bandiera italiana, per celebrare un successo del Made in Italy, una storia italiana bellissima.

I cantieri Benetti Yacht di Livorno hanno ospitato la cerimonia del varo dell’FB275, uno yacht da 108 metri.  “Giga yacht”. Così vengono chiamati gli yacht oltre i 100 metri di lunghezza. E Benetti in pochi mesi ne ha varati già tre in 100 giorni, più un quarto che sarà pronto a breve.

Lo scafo in acciaio di 108 metri di FB275 ha una larghezza di 14,5 metri con un pescaggio di 4,4 metri. La sua sovrastruttura è stata costruita in alluminio e ha un dislocamento di 3.600 tonnellate. Creata con lo scopo di attraversare gli oceani per migliaia di chilometri senza necessità di rifornimento, FB275 ha un serbatoio per il carburante con una capacità di 345 mila litri, che le consente di raggiungere un’autonomia di 6.500 miglia nautiche a 14 nodi. Le linee esterne dello yacht sono state disegnate dallo studio inglese RWD, mentre gli interni sono stati curati dal team di Benetti.

Per poco più di quattro mesi gli occhi del mondo sono stati puntati su Livorno, dove Benetti si è superata con il varo di tre maestosi yacht. Lo scorso dicembre è stato varato il 107 metri FB277, seguito a febbraio da FB272, altro yacht di oltre 100 metri e ora, a completare questa trilogia di incredibili yacht, è stato varato il 108 metri FB275. La costruzione di yacht in Italia non ha mai visto un così grande periodo di produttività e i traguardi raggiunti da Benetti segnano una nuova era per il cantiere, in cui competere con i costruttori dei più grandi yacht privati al mondo.

L’ampliamento del cantiere di Livorno, sotto forma di due capannoni di nuova generazione in acciaio, ha permesso a Benetti di aumentare considerevolmente la propria produttività. Ciascun capannone misura 58,5 x 137 metri e ha un’altezza di 30,4 metri, ed entrambi sono dotati di due gru a portale con una capacità massima di 40 tonnellate.

Il piano ha così consentito a Benetti di costruire tre giga yacht in parallelo. Lo sviluppo da parte di Benetti del programma di costruzione di giga yacht ha anche richiesto la creazione di uno speciale team di esperti in questo specifico tipo di progetti e oggi il cantiere toscano è uno dei pochissimi al mondo con la capacità e le competenze necessarie a costruire yacht lunghi più di 100 metri.