Enit e Fico-Eataly World insieme per valorizzare il Made In Italy nel mondo

ENIT e FICO (Fabbrica Italiana Contadina), il più grande parco agroalimentare al mondo che aprirà a Bologna a ottobre 2017, insieme per attrarre milioni di visitatori attraverso la valorizzazione della cultura enogastronomica del nostro Paese. Questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione sottoscritto oggi a Roma da ENIT, l’Agenzia Nazionale del Turismo, e FICO Eataly World.

L’intesa prevede che Enit – che ha tra le sue finalità la valorizzazione dei prodotti enogastronomici, tipici e artigianali in Italia e all’estero – realizzi azioni promozionali destinate al grande pubblico, agli operatori turistici e ai media, in Italia e all’estero, in collaborazione con FICO Eataly World, in quanto struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell’agroalimentare italiano, luogo di incontro per tutti coloro che amano il cibo e vogliono conoscere i segreti della biodiversità alla ricerca di informazioni ed esperienze uniche.

L’accordo è stato presentato oggi a Roma da Evelina Christillin, presidente di ENIT, Fabio Maria Lazzerini, consigliere d’amministrazione di ENIT ed Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, alla presenza del sottosegretario al Turismo-MIBACT Dorina Bianchi, dopo la sottoscrizione da parte della presidente Christillin e dell’amministratore delegato di FICO Eataly World, Tiziana Primori.

L’intesa tra ENIT e FICO promuove l’Italia del cibo facendo leva su uno dei suoi aspetti più celebri e apprezzati: i prodotti, la loro lavorazione, la nostra grande tradizione e cultura enogastronomica. In particolare prevede che Fabbrica Italiana Contadina sia un volano di attrazione turistica a livello internazionale, promuovendo l’immagine dello stile di vita italiano, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici.

FICO (FABBRICA ITALIANA CONTADINA) EATALY WORLD

FICO Eataly World sarà il più grande parco agroalimentare del mondo. A Bologna, su 8 ettari, racchiuderà la meraviglia della biodiversità italiana, attraverso 2 ettari di campi e stalle all’aria aperta e 6 ettari coperti con 40 fabbriche, 40 luoghi di ristoro, botteghe e mercato, aree dedicate allo sport, ai bimbi, alla lettura e ai servizi, 6 aule didattiche, 6 grandi “giostre” educative, un teatro, un cinema, un centro congressi modulabile da 50 a 1000 persone. È stata inoltre istituita la “Fondazione FICO per l’Educazione Alimentare ed alla Sostenibilità”, presieduta dal Prof. Andrea Segrè, uno dei promotori e ideatori del progetto FICO, con lo scopo di elaborare e promuovere linee strategiche e progetti operativi legati alla sostenibilità e all’educazione alimentare con particolare riferimento a quella italiana. Al suo interno sono rappresentate le Università di Bologna, Trento, Pollenzo e Suor Orsola Benincasa (Napoli).

ENIT

L’ENIT è l’Agenzia Nazionale per il Turismo con il compito, tra gli altri, di promuovere l’Italia del turismo; curare la promozione all’estero dell’immagine turistica italiana e delle varie tipologie dell’offerta integrata nazionale e regionale; promuovere i prodotti enogastronomici, tipici e artigianali; realizzare le strategie promozionali a livello nazionale ed internazionale e di informazione all’estero, di sostegno alle imprese per la commercializzazione dei prodotti turistici italiani.

Fonte: FICO Eataly World, www.eatalyworld.it