Italferr partecipa al Salon Promote 2017

Italferr ha partecipato alla 6ª edizione del SALON PROMOTE 2017, la principale piattaforma promozionale di partenariato economico dell’Africa Centrale, che si è tenuta nella capitale camerunense Yaoundé dall’11 al 19 febbraio 2017. Alla manifestazione hanno preso parte oltre 75 aziende italiane attive in diversi settori (alimentare, edile, dei trasporti e delle infrastrutture, energie rinnovabili, impiantistica industriale), riunite all’interno del padiglione nazionale “Casa Italia” di oltre 1200m², organizzato dall’Ambasciata d’Italia in collaborazione con l’ICE.

Alla cerimonia di inaugurazione dell’evento ha partecipato il Vice Ministro degli Affari Esteri italiano Mario Giro, con delega alla cooperazione internazionale, sottolineando come questa adesione delle aziende italiane si inserisca nel quadro dell’impegno assunto per lo sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due Paesi dal presidente Sergio Mattarella, in visita lo scorso marzo in Camerun.

Il salone è stata una importante occasione per Italferr di presentare e promuovere l’eccellenza italiana nel settore dell’ingegneria e dei trasporti attraverso la presenza di un proprio stand di rappresentanza all’interno della fiera e la partecipazione ad eventi e seminari organizzati in occasione dell’evento.

La Società, infatti, è stata chiamata ad illustrare le potenzialità e le opportunità legate alla realizzazione di nuove infrastrutture ferroviarie al Forum Economico bilaterale “Camerun-Italia per un migliore partenariato economico”, tenutosi il 15 febbraio alla presenza del ministri camerunensi dell’Economia, dei Trasporti e dei Lavori Pubblici e del Vice Ministro italiano degli Affari Esteri.

Infine, all’interno del programma di eventi di “Casa Italia”, Italferr ha partecipato al convegno sulle ferrovie “Reinventare il treno in Camerun con orizzonte 2035 attraverso un trasporto ferroviario sicuro, interurbano: sfide e contributi della cooperazione italiana”, organizzato dall’Ambasciata di Italia in collaborazione con le autorità e le istituzioni locali, sulle azioni da mettere in atto per supportare il Camerun nelle sue policy connesse al settore rail, associando la realizzazione di infrastrutture ferroviarie di qualità con la formazione del capitale umano necessario per il completamento e la gestione di una rete di trasporto efficiente e sicura.