L’agroalimentare piemontese fa rotta sul Giappone

Cuneo, Torino, Vercelli: sono di queste province le 6 aziende piemontesi in volo per Tokyo; dal 7 al 10 marzo espongono a Foodex, la più importante manifestazione fieristica agroalimentare del Giappone, nonché evento di grande richiamo commerciale per tutta l’area Asia Pacifico. La presenza piemontese è coordinata dal Centro per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte), con l’assistenza tecnica del Centro Estero Alpi del Mare (CEAM), nell’area della collettiva italiana gestita dall’ICE.

La fiera, che vede tra gli espositori anche numerosi importatori e distributori locali, rappresenta un appuntamento irrinunciabile sia per le aziende già presenti sul mercato nipponico, che per quelle che hanno intenzione di entrarvi.

In questo senso risponde alle diverse esigenze della delegazione piemontese, composta da aziende al loro esordio sul mercato nipponico, dove intendono verificare le possibili opportunità commerciali, come il produttore di conserve alimentari SAC e il produttore di carni Vercelli spa. A scommettere per la prima volta sull’evento è anche Tuttovo, produttore di salse, che l’8 marzo sarà tra i protagonisti della serata di networking di Promozione del Biologico Italiano, organizzata nell’ambito della convenzione Made in Italy tra ICE-Agenzia e MISE, con Federbio. Con lei un’altra impresa della delegazione: Nutkao, azienda dell’industria dolciaria, presente da anni in Giappone con prodotti a marchio e private label, che punta ora a rafforzare proprio il private label, in risposta a numerose ricerche che ne prevedono la crescita in tempi rapidi, e che in occasione della serata dei prodotti biologici italiani presenterà nuove creme spalmabili biologiche. Altri habitué sono l’Acetificio Varvello, alla sua 5^ partecipazione al salone di Tokyo, che conosce bene gusti e aspettative degli operatori giapponesi, conquistati con le sue varietà di aceti, che quest’anno affianca con 3 nuove tipologie di glasse balsamiche: alla mela, alla menta e alla soya; e inoltre Molino F.Lli Chiavazza, presente su questo mercato con un solo prodotto, la farina di castagne, intenzionato ora a testare l’interesse per altri prodotti come le farine per pizza, i preparati.

Da anni In Giappone si sta assistendo al “boom” della gastronomia italiana, con migliaia di ristoranti, tanto che la ristorazione assorbe circa il 70% del valore dell’export agro-alimentare dal nostro Paese in Giappone. Rimane ancora marginale, invece, la presenza dei prodotti italiani nella grande distribuzione, in relazione alla quale, dunque, vi sono ancora ampi margini di crescita.

Non soloaggiunge Pierpaolo Antonioli, presidente di Ceipiemonte la percezione dei nostri prodotti alimentari non è indifferenziata, ma rispecchia la forte identificazione regionale, la sua specialità territoriale e spesso artigianale. Le nostre imprese possono quindi fare leva su questo aspetto per entrare sul mercato o consolidarvi la propria posizione”.

Delegazione piemontese a FOODEX – Tokyo, 7-10 marzo 2017

Azienda Sito web Provincia
Nutkao Srl www.nutkao.com Cuneo
Vercelli Spa www.gruppovercelli.it Vercelli
Acetificio Varvello since 1921 www.acetovarvello.com Torino
Tuttovo www.tuttovo.com/en/home/ Torino
SAC www.victoria.it Torino
Molino F.lli Chiavazza www.molinochiavazza.it Cuneo

 

 Fonte: Centro Estero per l’Internazionalizzazione