Oltre 50 aziende canadesi in missione in Italia

Le Camere di Commercio Italiane di Montreal, Toronto e Vancouver hanno accompagnato a Milano e Roma, nelle giornate del 28, 29 e 30 maggio, una delegazione di oltre 50 aziende canadesi dei settori aerospazio, ICT, agroalimentare e servizi finanziari, guidata dal Ministro del Commercio Internazionale canadese, Francois-Philippe Champagne.

Lunedì 29 Maggio si è tenuto un incontro della delegazione con imprese ed istituzioni italiane organizzato presso la sede di Assolombarda e della Camera di Commercio di Milano, e una sessione di approfondimento sull’accordo CETA.

Nella giornata del 30 Maggio la delegazione ha partecipato a Roma a un Business Forum organizzato in collaborazione con Confindustria, e si è successivamente riunita con il Primo Ministro Justin Trudeau, che, in arrivo dal vertice internazionale del G7 a Taormina, ha indirizzato un saluto al Parlamento italiano.

Le imprese canadesi sono state individuate e coinvolte con il contributo diretto delle Camere di Commercio Italiane in Canada.

“Le Camere italiane in Canada – hanno dichiarato congiuntamente le tre Camere di Montréal, Toronto e Vancouver – sono fiere di avere contribuito alla realizzazione di questa missione. La nostra presenza in Italia in questa importante occasione conferma il nostro impegno a riunire le imprese canadesi e quelle italiane per sviluppare opportunità commerciali ed industriali, favorire l’internazionalizzazione delle aziende e attrarre investimenti, nonché testimonia l’autorevolezza e il radicamento delle nostre istituzioni all’interno della business community canadese”.

Con un valore complessivo delle importazioni italiane di più di 5 miliardi di Euro e una bilancia commerciale positiva a favore dell’Italia, il Canada si conferma destinazione importante per il Made in Italy, sia per i settori più tradizionali, sia per settori ad alta intensità tecnologica, come aerospazio e ICT.

La missione è il segno tangibile di un interesse crescente del Canada a intensificare e valorizzare le opportunità commerciali, industriali e di investimento in Italia, e assume un particolare significato dopo il recente incontro ad Ottawa con il presidente del consiglio Paolo Gentiloni e l’approvazione del Parlamento europeo dell’accordo commerciale Europa – Canada (CETA).