Progetto “Mirabilia – European Network of Unesco Sites” le sfide e obiettivi per triennio 2017-2019

Si è riunito presso la sede della Camera di commercio di Matera alla presenza del Presidente Nazionale Unioncamere Ivan Lo Bello, un tavolo di lavoro costituito da 13 Presidenti di Camere di commercio italiane (Bari, Caserta, Genova, Matera, Messina, Molise, Pavia, Perugia, Potenza, Ragusa, Riviere di Liguria, Udine e Verona) con la partecipazione di Assocamerestero, TTG, FIPE, Federculture, imprenditori facenti parte della Rete di Imprese Mirabilia e una delegazione delle Camere di commercio di Francia costituenti la rete Mirabilia d’oltralpe riunitosi per pianificare il prossimo triennio di attività di Mirabilia – European Network of Unesco Sites.
A fare gli onori di casa ili Presidente Angelo Tortorelli e il segretario generale Luigi Boldrin, i Presidenti delle Camere di commercio aderenti al network, il Presidente Nazionale di Unioncamere, Ivan Lo Bello, il Segretario Generale di Assocamerestero Gaetano Fausto Esposito, TTG, FIPE, Federculture, imprenditori facenti parte della Rete di Imprese Mirabilia e una delegazione delle Camere di commercio di Francia costituenti la rete Mirabilia d’oltralpe. Presente anche la Camera di commercio italiana in Bulgaria con il Presidente Marco Montecchi.

Per Angelo Tortorelli, Presidente Camera di Commercio- Matera: “L’obiettivo del progetto “Mirabilia” è quello di valorizzare il patrimonio storico culturale dei territori, sottolinea Tortorelli. Matera ( Capitale Europea della Cultura 2019 ) fa parte dell’Unesco. E’ stata un’operazione scientifica, conclude Tortorelli, e se i politici usassero di più la scientificità le cose andrebbero sicuramente meglio”.

Il Presidente di Unioncamere Ivan Lo Bello: “Sono tornato a Matera dopo 3 anni, è una città bellissima, evidenzia Lo Bello. Il vostro paese rappresenta la cultura e il turismo, due settori che creano ricchezza e favoriscono l’occupazione ( cultura – creatività ). Turismo e cultura devono ”correre” insieme. Il territorio è l’elemento fondamentale per il nostro paese, e Matera rappresenta un’eccellenza”.

Mirabilia è una rete che solo per il territorio italiano è costituita da beni riconosciuti Patrimonio dell’Umanità come i Sassi di Matera, Trulli di Alberobello, La Reggia di Caserta, le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli,  Isole Eolie: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea, la Via e Civiltà della transumanza del Molise, il Centro Storico di Pavia e Certosa, il Pollino Geopark, la Città di Ragusa, il Parco Naturale Regionale di Portovenere, la Basilica di S. Francesco e altri siti francescani, l’area archeologica di Aquileia e la Basilica Patriarcale, la Città di Verona.

Il progetto nel corso degli anni ha implementato un sistema efficace ed innovativo di progettualità complementari il cui comune obiettivo è la valorizzazione del patrimonio storico culturale ed enogastronomico dei territori aderenti.

Alla luce di quelli che sono gli obiettivi e le modalità operative indicate dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nel «Piano strategico di sviluppo del turismo 2017/2022», l’iniziativa avviata dal Sistema camerale con la Camera di commercio di Matera capofila, rappresenta un modello consolidato di interventi sui territori perfettamente compatibili con le strategie delineate.

Nella riunione, tra i vari temi affrontati, sono state definite le sedi di svolgimento della Borsa Internazionale del Turismo Culturale dei Siti Unesco, tra gli eventi di punta di Mirabilia divenuto un vero e proprio evento di riferimento per gli addetti ai lavori e che registra numeri importanti.
Circa 140 buyers provenienti da tutto il mondo che incontrano circa 400 sellers provenienti da tutta Italia e Francia.

Nel 2017 la Borsa di terrà a Verona e successivamente, nel 2018, a Pavia. Il 2019, anno in cui si svolgeranno le iniziative che vedranno Matera Capitale della Cultura Europea, Mirabilia  sarà a Matera e ospiterà la “Settimana del Turismo culturale ed enogastronomico”.

Ritenuta molto importante e strategica dal tavolo di lavoro la connessione tra Dieta Mediterranea Patrimonio intangibile dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco e il Patrimonio dell’Umanità materiale costituito dai Siti Unesco che fanno parte del Network. A rafforzare tale convinzione l’organizzazione in collaborazione con l’ICE  nel 2017 a Verona della seconda edizione del Mirabilia Food & Drink.

Esce dal tavolo di lavoro sempre più forte la convinzione che Mirabilia è rilevante perché porta valore aggiunto a siti e territori, utilizzando appieno le potenzialità e operatività del sistema camerale. Un lavoro di rete che oggi vede la partecipazione del privato attraverso la costituita Rete di Imprese Mirabilia operando in sintonia e all’unisono su un territorio nazionale esteso e che va oltre i confini nazionali.

Infatti, la partecipazione al tavolo di lavoro della delegazione francese in rappresentanza delle sei Camere di commercio di Francia che hanno adottato il modello progettuale e avviato Mirabilia nel paese d’oltralpe, è particolarmente indicativa dell’interesse che il progetto ha suscitato. Per il secondo anno consecutivo aziende francesi, giornalisti, buyers saranno presenti in modo significativo alla Borsa Internazionale del Turismo Culturale di Verona.

La Francia è solo un primo tassello per la costruzione di un network a respiro europeo. L’interesse perMirabilia è riscontrato anche in Paesi come Germania, Spagna, Croazia, Bulgaria, Tunisia con i quali sono già in corso, anche attraverso il sistema delle Camere di commercio all’Estero, relazioni finalizzate alla costituzione del Network.