I sapori dell’Emilia-Romagna a Delhi

Oscar Balcon ci rivela i segreti dell’Artusi Ristorante e Bar

“La mia passione per la cucina dell’Emilia-Romagna è nata grazie a mia madre quand’ero bambino. Fare la pasta in casa era un rituale quotidiano. In seguito, io e la mia famiglia abbiamo avuto la fortuna di vivere in Paesi diversi tra Europa, America e Asia, e la mia passione per la cucina è rimasta costante”. Così si racconta Oscar Balcon, proprietario, insieme a sua moglie Gurpinder, dell’Artusi Ristorante e Bar di Nuova Delhi, premiato come Best Italian Restaurant in Delhi 2015.

Signor Balcon, che cosa l’ha spinta a mettere radici in India?
La passione di mia moglie per il cibo italiano è nata nella mia stessa cucina. Così, oltre ad avere imparato la lingua, è diventata un’esperta anche nella preparazione di piatti italiani. Io, d’altro canto, ogni anno imparo sempre di più sull’India, la sua cultura, la sua gente, la sua cucina. Forse la sorpresa più gratificante è scoprire che molti nostri clienti hanno una grande conoscenza del cibo italiano e, in molti casi, anche dei prodotti tipici dell’Emilia Romagna.

Quali difficoltà ha incontrato in India?
Il Paese è in continua evoluzione: molti ostacoli logistici che fino a qualche anno fa sembravano insormontabili, ora sono superati. Ma, come spesso accade nei contesti in via di sviluppo, bisogna affrontare nuove sfide che richiedono nuovi approcci e soluzioni. Ritengo quindi che i fattori chiave siano determinazione, spirito d’avventura e pazienza.

È difficile importare tutti i prodotti direttamente dall’Italia?
Siamo fortunati perché i prodotti necessari sono già importati o si trovano direttamente in India. Certo, sono molto costosi, in particolare quelli di alta qualità a marchio DOP/DOC. Importiamo la farina “00” dall’Italia, ma produciamo la nostra pasta in India. Collaboriamo anche con gli agricoltori locali, in modo da avere a disposizione le erbe tipiche della cucina italiana. La qualità di alcuni di questi prodotti è sorprendente, purtroppo è la loro distribuzione che necessita di profondi miglioramenti.

Lei ha anche due chef italiani. Com’è la loro esperienza in India?
Romina, il nostro executive chef, è originaria della mia stessa città in Emilia-Romagna. È un’amica di famiglia, ed insieme a me e mia moglie ha creato il menù e dato il via all’esperienza di questo ristorante. Alessandro, head chef, è originario di una zona vicina. Hanno entrambi profonde radici italiane, ma vantano una lunga esperienza internazionale. Mi hanno detto che lavorare e vivere in India, pur cucinando come in Emilia-Romagna, è stata finora la loro miglior esperienza professionale internazionale.


The Flavors of Emilia-Romagna in Delhi

Mr. Oscar Balcon reveals the secrets of Artusi Ristorante e Bar

“My passion for the cuisine of the Emilia Romagna was born in my mother’s kitchen when I was a child. Making pasta from scratch was a daily ritual at our house. Later on, my family and I were lucky enough to live in a great number of countries in Europe, the Americas and Asia. I remained interested in food throughout the years.” So Oscar Balcon, owner, with his wife Gurpinder, of Artusi Restaurant and Bar in New Delhi – awarded as Best Italian Restaurant in Delhi 2015 – tells his history.

Mr. Balcon, why did you choose India?
My wife’s passion for the Italian cuisine was born in the same kitchen as mine. Thus, apart from becoming fluent in Italian, my wife also quickly mastered quite remarkable skills in preparation of fine Italian dishes. I, on the other hand, every year am growing more and more fond of India and its culture, cuisine, people and the buzz of its cities.
The most pleasant surprise since opening the restaurant has been to discover the level of knowledge that a large share of our clients has about Italian fine dining, and many cases specific and typical products of the Emilia Romagna.

What are the leading difficulties you face in India?
The country is changing rapidly. Many logistical obstacles that years ago seemed insurmountable have been removed, yet as in any changing environment, there are new challenges that require new thinking and solutions. Thus, a clear personal vision but also a sense of adventure and patience are key assets.

Is difficult to import all the products from Italy?
We are lucky that the products that we need are already being imported or grown in India. Of course, imported products are very expensive, in particular those of highest DOP/DOC quality that we tend to use. While we do import the 00 flour from Italy, we produce our pasta ourselves. Also, we are working with small local farmers and grow some herbs that are very typical for our cuisine but unknown to India. And, the quality of some of the produce from some of the small local organic farms is simply astounding. It is the distribution network that still needs improvement.

You have two Italian chefs. How are they experiencing life in India?
Romina, our executive chef, is from our city in the Emilia-Romagna. She is a family friend, has crafted the menu and started the restaurant from scratch together with my wife and I. Alessandro, our head chef, is from a neighbor region. Both have deep roots in Italy, yet at the same time also have extensive international experience. Both tell me that living and working in India, yet producing food that is just like in the Emilia Romagna, has been their best international experience thus far.