Quasi 1 impresa su 3 nel comparto del turismo è guidata da donne

Dal 2015 ad oggi, le imprese femminili nel turismo segnano un +4,9% contro una crescita complessiva della filiera pari al +4,2%:  trend a cui contribuisce soprattutto la performance del Sud.
La maggior concentrazione di imprese turistiche capitanate da donne si trova al Sud dove sono oltre 40mila, mentre è il Nord Est la macroarea geografica a più alto tasso di femminilizzazione: il 31% sul totale delle imprese del turismo.

La classifica per numerosità in valore assoluto delle imprese femminili nel turismo vede tra le prime dieci province: Roma, Milano, Napoli, Torino, Brescia, Salerno, Bolzano, Firenze, Verona e Genova.

Sul totale delle imprese femminili nel turismo l’81,3% sono attività di ristorazione, il 13,8% servizi di alloggio e il 5% attiene ai servizi di intermediazione svolti da agenzie di viaggio e tour operator.

Questi in sintesi i dati più significativi dell’analisi Confcommercio e Unioncamere/Isnart su imprese femminili nel turismo presentata in occasione del 4° Forum di Terziario Donna Confcommercio: Sintesi analisi confcommercio unioncamere su imprenditoria femminile nel turismo